Home arrow Le alternative
Annunci

 https://www.lagazzettadilucca.it/cultura/ercolini-ospite-del-pianeta-terra-festival

Ercolini ospite del "Pianeta Terra Festival"

 

 

Sabato 8 ottobre alle ore 19 presso la sala sala convegni di Confindustria toscana nord sita a Lucca in piazza Bernardini, 41 Rossano Ercolini, goldman environmental prize 2013, sarà ospite del Pianeta Terra festival, che vede studiosi nazionali e internazionali confrontarsi per costruire una visione nuova per il futuro del nostro Pianeta.

All’evento, dal titolo “Dall’ego-logia all’eco-logia: quando i cittadini possono fare la differenza”, sarà presente con Ercolini anche Samir de Chadarevian, advisor, storyteller ed editorialista.

Entrambi dialogheranno con Irene Ivoi sull’importanza di ripensare ad un modello economico, antropologico e culturale del tutto ego-logico e inadeguato a risolvere le grandi sfide dei nostri tempi.

Dall’ego-logia all’eco-logia, un gioco di parole che fa appello ad una sfida:  il passaggio dal “modello lineare” (estrazione, produzione, consumo, smaltimento) centrato sullo sfruttamento sconsiderato della natura al “modello circolare” basato sul rispetto dei tempi e dei modi della rigenerazione ambientale.

L’ingresso all’incontro è gratuito fino ad esaurimento posti.

 

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

 

Nel frattempo potrete essere agevolati se lo visitate con il Browser Mozilla Firefox

  GRAZIE PER LA PAZIENZA!
 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

 
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Menu principale
Home
FAQ
Fare sul serio....
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 296501779
Calendario Eventi
Dicembre 2022
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2829301 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1
Ultimi Eventi
No Latest Events
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale






Vedi Oggi
Prossimi Eventi del mese
Mese Precedente Giorno Precedente
Giorno Successivo Mese Successivo

MANIFESTAZIONE A SELVAPIANA, spostata a RUFINA Stampa
Sabato 26 Maggio 2007, 08:00 - 17:00
inserito da msirca Visite : 4128

26 maggio - Manifestazione contro l'inceneritore di Selvapiana,

La data di mobilitazione nella Valdisieve per il 26 maggio è confermata
anche se con qualche cambiamento: la giornata non si svolgerà a Pontassieve
ma a Rufina, il comune limitrofo a pochi chilometri di distanza.
Inoltre, non si tratta più di una manifestazione, ma di un presidio nella
piazza del mercato. Ecco il volantino:

Sabato 26 maggio PRESIDIO… …incontriamoci, socializziamo, scambiamoci conoscenze, dubitiamo di ciò che ci viene detto, informiamoci e controinformiamo, creiamo momenti di dibattito e discussione per non lasciare che il futuro del territorio in cui viviamo sia gestito da chi crede di avere carta bianca sul nostro futuro, ma che in realtà è sempre più distante dalle reali esigenze della popolazione, poiché marcia a braccetto con gli interessi economici di aziende e cooperative amiche…  
  • Contro le nocività  e l’emissione di sostanze cancerogene, a difesa della salute di tutti e tutte.
  • Contro le nocività, la devastazione del territorio e il pericolo di contaminazione della catena alimentare (inquinamento di colture e falde acquifere).
  • Per l’avvio di percorsi di democrazia dal basso in modo che la popolazione possa partecipare realmente alle scelte che riguardano la vita del territorio e non venga chiamata in causa solo a giochi fatti.
  • Per una gestione dei rifiuti basata sul riutilizzo, il riciclaggio, la raccolta porta a porta e il trattamento a freddo in quanto a basso impatto ambientale e meno onerosa per i fondi pubblici (i costi di realizzazione sarebbero ridotti del 60% a fronte di una spesa di 52.000.000 di euro per la costruzione del nuovo inceneritore).  
  • Per un incremento dell’occupazione: il rapporto di posti di lavoro tra inceneritore e gestione alternativa sarebbe di 1 a 20.
  • Essere contro l’inceneritore di Selvapiana significa opporsi alla costruzione di qualsiasi inceneritore, ma più in generale di qualsiasi opera, grande o piccola, devastante per il territorio, per la salute e che con i nostri soldi, gonfia le tasche dei privati.
 …a partire dalle ore 14:00a Rufina in Piazza Umberto I Durante la giornata si svolgerà anche la II Assemblea Regionale del Patto Toscano di Solidarietà e Mutuo Soccorso. 

Assemblea Popolare della Valdisieve contro l’inceneritore

fipviavillamagna27a

 

Documento allegato:

PER IL PATTO TOSCANO Il percorso tracciato dal Patto Nazionale di Solidarietà e Mutuo Soccorso rappresenta, ad oggi, uno degli strumenti più efficaci per mettere in relazione le esperienze, i metodi e le pratiche che caratterizzano i comitati e i gruppi che si battono a livello locale contro opere, piccole e grandi, devastanti per il territorio e la salute, realizzate socializzandone i costi e privatizzandone i profitti.Riteniamo che il nascente patto toscano debba costituirsi su punti ben definiti: 
  • il patto deve, nella sua sintesi, assumere le istanze della base e non viceversa;
  • rifiuto della delega e della rappresentanza formale;
  • porsi su un piano che rifugga la logica della concertazione;
  • ricerca di autonomia di metodi, pratiche e linguaggi, sia dal punto di vista partitico che mediatico;
  • ricerca di canali di comunicazione e controinformazione autonomi e svincolati dai mezzi di informazioni ufficiali che sono un tassello dei poteri economico e politico: utilizzo dello strumento dell’inchiesta;
  • costante ricerca di orizzontalità nel rapporto tra comitati: per questo proponiamo che la presidenza delle varie assemblee e iniziative del patto regionale sia assunta dai comitati locali dove l’assemblea o l’iniziativa viene svolta, purché, seguendo la logica della solidarietà e del mutuo soccorso, questa vengano svolte sul tutto il territorio toscano;
  • assunzione di tutte le lotte locali, senza che nessuna di esse venga considerata più importante di altre, ma dando la priorità alle “emergenze” che si presenteranno di volta in volta: in quest’ottica la realizzazione di un qualsiasi progetto di devastazione del territorio deve esser considerata una sconfitta per tutti i comitati aderenti al patto, viceversa, una vittoria deve esser un impulso ad intensificare la lotta nella consapevolezza che fermarli sarà dura, ma è comunque possibile;
  • Su questa linea chiediamo che il patto toscano, non appena costituitosi, aderisca al Patto Nazionale di Solidarietà e Mutuo Soccorso e quindi ricerchi un’apertura verso tutte le lotte che si sviluppano sul territorio nazionale.




 


Luogo:
Contatti:

Indietro

Events v1.3beta Copyright © 2003-2006

Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2022 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.