Home
Annunci

 https://www.lagazzettadilucca.it/cultura/ercolini-ospite-del-pianeta-terra-festival

Ercolini ospite del "Pianeta Terra Festival"

 

 

Sabato 8 ottobre alle ore 19 presso la sala sala convegni di Confindustria toscana nord sita a Lucca in piazza Bernardini, 41 Rossano Ercolini, goldman environmental prize 2013, sarà ospite del Pianeta Terra festival, che vede studiosi nazionali e internazionali confrontarsi per costruire una visione nuova per il futuro del nostro Pianeta.

All’evento, dal titolo “Dall’ego-logia all’eco-logia: quando i cittadini possono fare la differenza”, sarà presente con Ercolini anche Samir de Chadarevian, advisor, storyteller ed editorialista.

Entrambi dialogheranno con Irene Ivoi sull’importanza di ripensare ad un modello economico, antropologico e culturale del tutto ego-logico e inadeguato a risolvere le grandi sfide dei nostri tempi.

Dall’ego-logia all’eco-logia, un gioco di parole che fa appello ad una sfida:  il passaggio dal “modello lineare” (estrazione, produzione, consumo, smaltimento) centrato sullo sfruttamento sconsiderato della natura al “modello circolare” basato sul rispetto dei tempi e dei modi della rigenerazione ambientale.

L’ingresso all’incontro è gratuito fino ad esaurimento posti.

 

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

 

Nel frattempo potrete essere agevolati se lo visitate con il Browser Mozilla Firefox

  GRAZIE PER LA PAZIENZA!
 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

 
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Accesso





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Menu principale
Home
FAQ
Fare sul serio....
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Chi Ŕ online
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 360160887
Calendario Eventi
Febbraio 2024
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2930311 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 1 2 3
Ultimi Eventi
'23/02/24'
Manifesto per un'ecologia del cambiamento
Sondaggi
Serve veramente un inceneritore nella Piana?
 
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale






Syndication

23 Febbraio a Pesaro: Noi siamo Oceano di Rossano Ercolini PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
domenica 18 febbraio 2024
noi_siamo_oceano
 
Capannori (LU) Training formativo PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
sabato 11 novembre 2023
Ultimo aggiornamento ( sabato 11 novembre 2023 )
 
Coordinamento delle Associazioni No Multiutility. Toscana PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
giovedý 21 settembre 2023

Da PRESSENZA international press agency

Toscana, Multiutility: stop a quotazione in borsa è volontà concreta o propaganda? 

0.09.23 - Redazione Italia

Dopo il comunicato del PD sullo stop alla quotazione in borsa, molte sono le voci che si susseguono provenienti da diversi partiti e parti sociali, sulle quali si potrebbe discutere a lungo senza arrivare a nient’altro che a delle semplici ipotesi o speculazioni di convenienza.

Invece adesso sono le evidenze ad essere importanti e la più importante è che quella che in apparenza sembrava una certezza ineluttabile, la quotazione, in realtà è sempre stata una scatola piena di molti dubbi e domande senza risposte ma con una certezza e cioè che i proprietari dei beni comuni dicono che questi devono rimanere nelle sole mani dei Comuni.

Se veramente questo stop è dato non da esigenze politiche pre-elettorali, ma da volontà concrete di mettere finalmente in discussione il progetto di gestione dei servizi per il raggiungimento del suo scopo primario, ovvero quello indicato dai cittadini, sancito dalla costituzione e dalle normative sulla gestione dei beni comuni e sulla partecipazione attiva, allora come prospettato dalle ultime dichiarazioni del PD, diventa chiaro che ci debba essere una reale apertura per approfondire e dialogare non solo all’interno dei partiti, ma soprattutto in sedi pubbliche e accessibili a tutti gli abitanti di tutti i territori interessati, e soprattutto che la politica ed i tecnici accettino nell’analisi tutte le posizioni contrarie alla quotazione cancellando tutti i pregiudizi espressi fin qui su questo tema e su quello delle politiche industriali da perseguire.

Infatti per quanto riguarda temi altrettanto importanti ma che non hanno riportato un adeguato rilievo nelle cronache esiste quello della tipologia impiantistica ipotizzata e della sostenibilità degli investimenti necessari alla sua realizzazione, ma per affrontare in modo serio questa importante discussione è imprescindibile che Alia renda pubblici i suoi piani industriali e non una decina di slide che tutto sono tranne che un piano industriale.

Si riporti quindi la discussione su un piano di serietà e correttezza adeguato all’importanza dei beni e servizi trattati, senza che a nessuno sia più permesso di non rispondere del proprio operato nascondendosi dietro a scuse che non hanno fondamento, secondo le quali sui piani industriali dovrebbe essere mantenuto un segreto a tutela della società di gestione per non dare vantaggi alle altre società concorrenti. Questo non ha senso in una società che può e deve essere totalmente pubblica e trasparente verso abitanti e i sindaci per consentire scelte adeguate e condivise senza l’obbligo di andare a bando di gara. 

 
Gli "eroi" sono qui... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
giovedý 21 settembre 2023

Difensori della terra sempre sotto mira (pressenza.com)


Il recente rapporto di Global Witness “Sempre in piedi” (scarica qui il rapporto completo in spagnoloinglese o portoghese) sugli attacchi mortali nel 2022 contro chi difende la terra, i territori e i beni comuni nel mondo, conferma quanto sia pericolosa la difesa del pianeta e come l’America Latina continui a essere il posto più rischioso per farlo. L’anno scorso sono state assassinate 177 persone che portano avanti la lotta per la terra e l’ambiente. L’88% di questi omicidi sono stati registrati in America Latina e più di un terzo è avvenuto in Colombia (60), quasi il doppio rispetto al 2021 (31). Più del 70% del totale (125) ha colpito tre paesi latinoamericani: Colombia, Brasile e Messico. In Brasile hanno perso la vita 34 difensori, mentre in Messico, il paese con il maggior numero di omicidi nel 2021, si è passati quest’anno da 54 a 31. In America Centrale, l’Honduras, con 14 attacchi mortali, mantiene il triste primato mondiale del numero di difensori della terra e dell’ambiente assassinati pro capite.

In media – spiega il rapporto – nel 2022 è stato assassinato un/una difensore ogni due giorni, proprio come l’anno precedente.

“Sebbene la cifra totale dello scorso anno sia leggermente inferiore a quella del 2021 (200 omicidi), la situazione non è migliorata sostanzialmente. L’aggravarsi della crisi climatica e la crescente domanda di prodotti agricoli, combustibili e minerali non faranno altro che intensificare la pressione esercitata sull’ambiente e su chi rischia la vita per difenderlo”, avverte Global Witness.

Ultimo aggiornamento ( giovedý 21 settembre 2023 )
 
ALLARME OSSIDOCOMBUSTORI: "profumo" degli orfani degli inceneritori PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
mercoledý 13 settembre 2023

𝐈𝐥 𝐓𝐫𝐢𝐛𝐮𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐀𝐦𝐦𝐢𝐧𝐢𝐬𝐭𝐫𝐚𝐭𝐢𝐯𝐨 𝐛𝐥𝐨𝐜𝐜𝐚 𝐥𝐚 𝐬𝐩𝐞𝐫𝐢𝐦𝐞𝐧𝐭𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥'𝐨𝐬𝐬𝐢𝐜𝐨𝐦𝐛𝐮𝐬𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐝𝐢 𝐆𝐢𝐨𝐢𝐚 𝐝𝐞𝐥 𝐂𝐨𝐥𝐥𝐞 (𝐁𝐀).

 

https://www.facebook.com/photo/?fbid=10231297610088644&set=a.10200946956101263ossicombustione_etc_piccolo

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 13 settembre 2023 )
 
Udienza TAR -5 Luglio 2023 sull'Inceneritore di Roma PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
sabato 08 luglio 2023

 

 (il mostruoso Bruciarisorse degli incapaci. ndr noinceneritori)

*****************************************

 

 Eco delle città

 

https://www.ecodallecitta.it/inceneritore-roma-udienza-5-luglio-le-dichiarazioni-di-rete-tutela-roma-sud-in-attesa-della-sentenza/

 

Inceneritore Roma, le dichiarazioni di Rete Tutela Roma Sud in attesa della sentenza Tar

Il 5 luglio si è tenuta l'udienza al Tar dopo i 5 ricorsi mossi da sindaci e associazioni locali contro l'inceneritore di Roma. "Due dei ricorsi sono patrocinati dai legali Claudio Tamburini e Marco Rossi insieme ai rappresentanti dei ricorrenti tra cui il sindaco Massimiliano Borelli per il Comune di Albano e il Forum Ambientalista, che rappresenta le associazioni del territorio riunite nella Rete Tutela Roma Sud", ha fatto sapere la Rete. La stessa, in attesa della sentenza che dovrebbe essere pubblicata entro 45 giorni, ha dichiarato come: "Il ricorso può salvare la Città di Roma da un errore gravissimo, che rischia di giustificare l’inciviltà della mancata raccolta differenziata e rovinare un territorio di pregio per sempre"

 (segue)

 

 

Ultimo aggiornamento ( sabato 08 luglio 2023 )
 
Per una Toscana "Rifiuti Zero" sul serio. PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
giovedý 11 maggio 2023
http://www.zerowasteitaly.org/unalleanza-tra-comuni-e-comunita-per-una-toscana-rifiuti-zero/incontro_x_toscana_rifiuti_zero
Ultimo aggiornamento ( giovedý 11 maggio 2023 )
 
Mala tempora pergunt... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedý 02 maggio 2023
 Dal PD arrivano segnali inquietanti :
 
(....) Apprendiamo così che Rifiuti Zero o Zero Waste celebrato recentemente con la giornata internazionale istituita dall’Onu per il 30 Marzo sarebbe “una fregnaccia”.
Il senatore Dario Parrini con una articolata ricchezza di argomenti scientifici proferisce una fatwa all’insegna del miglior fondamentalismo.
Infatti non è vero che moltissimi Comuni anche in Toscana raggiungano e superano l’80% (ma non certo il capoluogo Fiorentino e tutto l’Ato sud che sono inadempienti) esso è soltanto il frutto della campagna menzognera degli attivisti e dei Comuni Rifiuti Zero.
...
 
22 Aprile, un Appuntamento.. PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedý 17 aprile 2023

22_aprile

Ogni 22 aprile, da più parti del mondo ci si riunisce per promuovere la sostenibilità e l'azione per il clima in commemorazione della Giornata della Terra.

Non sottovalutare la tua forza!

 

Ultimo aggiornamento ( lunedý 17 aprile 2023 )
 
INDO' lo butto? PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
mercoledý 29 marzo 2023
IL 29 MARZO al LABORATORIO DI RIPARAZIONE E RIUSO DI LONDA alle ore 17.00

" INDO’ LO BUTTO? "

✅ Iniziativa di informazione e confronto sulle difficoltà che si possono incontrare quando dobbiamo buttare via alcuni rifiuti e decidere in che cassonetto devono andare. A tal proposito, se avete degli imballaggi difficili da collocare, portateceli che ne parliamo insieme.
✅ **L’evento anticipa la “Giornata Internazionale Rifiuti Zero” indetta dall’ONU per il 30 Marzo **http://www.zerowasteitaly.org/lonu-proclama-il-30-marzo.../
✅ L’iniziativa sarà preceduta da un filmato: 10 PASSI VERSO RIFIUTI ZERO spiegato sinteticamente da ROSSANO ERCOLINI, direttore del Centro di Ricerca Rifiuti Zero del Comune di Capannori , presidente di Zero Waste italy e Zero Waste Europe, vincitore nel 2013 a San Francisco il Goldman Environmental Prize (Nobel alternativo per l’ambiente) e nel 2015 il “Premio Nazionale Paolo Borsellino” per il suo impegno civile.
Ultimo aggiornamento ( lunedý 17 aprile 2023 )
 
Lavoro sano utile e retribuito, nessuno lo RIFIUTA! PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
mercoledý 29 marzo 2023
  ·
𝐈𝐧𝐭𝐞𝐫𝐧𝐚𝐭𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥 𝐃𝐚𝐲 𝐨𝐟 𝐙𝐞𝐫𝐨 𝐖𝐚𝐬𝐭𝐞 𝟐𝟎𝟐𝟑
Rifiuti Zero costruisce economie locali sane. Le città che investono in programmi e politiche a Rifiuti Zero creano posti di lavoro verdi, riducono l'inquinamento e migliorano la salute della comunità.
 
International Day of Zero Waste30 Marzo 2023 PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedý 27 marzo 2023

 

30_marzo_2023
Ultimo aggiornamento ( lunedý 27 marzo 2023 )
 
ZERO WASTE Youth Summit PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
mercoledý 08 marzo 2023
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdXq5FBtq-tEwNMJVt5yBHHqdztqG8eUhS9dwb0Fjvb5Jf7Yzero_waste_youth_summit_capannorig/viewform
 
Parlano le ComunitÓ: Contro gli imbonitori, i furbetti dell'Aeroporto... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
domenica 11 dicembre 2022
cdpcampi_per_la_piana
 
Lucca: Dall'EGO-logia all'ECO-logia PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdý 07 ottobre 2022

https://www.pianetaterrafestival.it/8-ott-samir-de-chadarevian-rossano-ercolini/

 

 

Sabato 8 Ottobre 22

Ore 19.00

FOCUS

Samir De Chadarevian, Rossano Ercolini

DALL’EGO-LOGIA ALL’ECO-LOGIA: QUANDO I CITTADINI POSSONO FARE LA DIFFERENZA

in collaborazione con Centro di ricerca Rifiuti zero di Capannori

 

Questo gioco di parole richiama una sfida che coinvolge il passaggio dal cosiddetto “modello lineare” (estrazione, produzione, consumo, smaltimento) basato sullo sfruttamento sconsiderato della natura al “modello circolare” basato sul rispetto dei tempi e dei modi della rigenerazione ambientale. Una rivoluzione che porterà con sé una “rinaturalizzazione” della cultura e un recuperato legame tra comunità e natura.

 

 
Pianeta Terra Festival- Lucca PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdý 07 ottobre 2022

 https://www.lagazzettadilucca.it/cultura/ercolini-ospite-del-pianeta-terra-festival

Ercolini ospite del "Pianeta Terra Festival"

 

 

Sabato 8 ottobre alle ore 19 presso la sala sala convegni di Confindustria toscana nord sita a Lucca in piazza Bernardini, 41 Rossano Ercolini, goldman environmental prize 2013, sarà ospite del Pianeta Terra festival, che vede studiosi nazionali e internazionali confrontarsi per costruire una visione nuova per il futuro del nostro Pianeta.

All’evento, dal titolo “Dall’ego-logia all’eco-logia: quando i cittadini possono fare la differenza”, sarà presente con Ercolini anche Samir de Chadarevian, advisor, storyteller ed editorialista.

Entrambi dialogheranno con Irene Ivoi sull’importanza di ripensare ad un modello economico, antropologico e culturale del tutto ego-logico e inadeguato a risolvere le grandi sfide dei nostri tempi.

Dall’ego-logia all’eco-logia, un gioco di parole che fa appello ad una sfida:  il passaggio dal “modello lineare” (estrazione, produzione, consumo, smaltimento) centrato sullo sfruttamento sconsiderato della natura al “modello circolare” basato sul rispetto dei tempi e dei modi della rigenerazione ambientale.

L’ingresso all’incontro è gratuito fino ad esaurimento posti.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 17 di 1367
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2024 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.