Home arrow Fare sul serio.... arrow Notizie arrow i computer della apple e della hp contengono sostanze tossiche in quantita' preoccupanti
Annunci

 https://www.lagazzettadilucca.it/cultura/ercolini-ospite-del-pianeta-terra-festival

Ercolini ospite del "Pianeta Terra Festival"

 

 

Sabato 8 ottobre alle ore 19 presso la sala sala convegni di Confindustria toscana nord sita a Lucca in piazza Bernardini, 41 Rossano Ercolini, goldman environmental prize 2013, sarà ospite del Pianeta Terra festival, che vede studiosi nazionali e internazionali confrontarsi per costruire una visione nuova per il futuro del nostro Pianeta.

All’evento, dal titolo “Dall’ego-logia all’eco-logia: quando i cittadini possono fare la differenza”, sarà presente con Ercolini anche Samir de Chadarevian, advisor, storyteller ed editorialista.

Entrambi dialogheranno con Irene Ivoi sull’importanza di ripensare ad un modello economico, antropologico e culturale del tutto ego-logico e inadeguato a risolvere le grandi sfide dei nostri tempi.

Dall’ego-logia all’eco-logia, un gioco di parole che fa appello ad una sfida:  il passaggio dal “modello lineare” (estrazione, produzione, consumo, smaltimento) centrato sullo sfruttamento sconsiderato della natura al “modello circolare” basato sul rispetto dei tempi e dei modi della rigenerazione ambientale.

L’ingresso all’incontro è gratuito fino ad esaurimento posti.

 

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

 

Nel frattempo potrete essere agevolati se lo visitate con il Browser Mozilla Firefox

  GRAZIE PER LA PAZIENZA!
 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

 
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Menu principale
Home
FAQ
Fare sul serio....
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Articoli correlati
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 360156810
Calendario Eventi
Febbraio 2024
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2930311 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 1 2 3
Ultimi Eventi
'23/02/24'
Manifesto per un'ecologia del cambiamento
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale







i computer della apple e della hp contengono sostanze tossiche in quantita' preoccupanti PDF Stampa E-mail
Scritto da Claudio   
giovedì 21 settembre 2006

Roma, Italia — I computer della Apple e della Hewlett Packard contengono sostanze tossiche in quantità preoccupanti. Lo rivela uno studio di Greenpeace che sottolinea anche come la HP menta sul proprio sito, dove afferma di aver eliminato da anni un ritardante di fiamma bromurato, il decaBDE, rinvenuto invece dalle indagini dell'associazione ambientalista.

Non solo, il portatile della HP mostra i livelli più elevati di alcuni ritardanti di fiamma bromurati, i PBDE, nella ventola. Con 262 milligrammi per chilo il Macbook della Apple contiene invece i livelli più alti, tra i 5 modelli testati - Acer, Apple, Dell, HP e Sony - di un'altra sostanza tossica, il BFR (TBBPA). Molte delle sostanze tossiche trovate nei portatili, come piombo, PVC ed alcuni BFR, sono pericolose per la salute e persistenti nell'ambiente.

Greenpeace aveva lanciato un mese fa la "Eco guida ai prodotti elettronici" che premia le aziende che non fanno uso di sostanze chimiche pericolose e contribuiscono al riciclaggio dei rifiuti elettronici. La HP si era classificata al terzo posto, dopo Nokia e Dell, ma avendo mentito, passa ora al sesto posto. Le aziende prese in considerazione, sulla base delle loro dichiarazioni pubbliche, sono 14 e nessuna ottiene un punteggio pienamente soddisfacente.

"È allarmante che le aziende leader si spostino in basso nella classifica anziché muoversi verso politiche di eliminazione dei composti tossici dai loro prodotti. Si scopre che la HP non rispetta gli impegni presi mentre la Apple anziché essere l'azienda innovativa che la pubblicità ci mostra è un dinosauro industriale" commenta Zeina Alhajj, responsabile campagna Inquinamento di Greenpeace. Visto che le aziende produttrici non si assumono la responsabilità dei loro prodotti, c'è un alto rischio che questi finiscano a contaminare Cina e India dove esistono immense discariche di rifiuti elettronici. Piombo e ritardanti di fiamma bromurati sono sostanze abbastanza diffuse nell'ambiente in quei siti dove i nostri computer terminano il loro ciclo di vita.

Greenpeace chiede alle industrie di progettare pc facili da riciclare e privi di sostanze tossiche, andando oltre la direttiva europea che prevede l'eliminazione dei composti tossici, tra cui tutti i ritardanti di fiamma bromurati ed il PVC.

Note

Leggi il rapporto integrale di Greenpeace "Toxic chemicals in computers exposed", in inglese:
http://www.greenpeace.org/international/press/reports/toxic-chemicals-in-computers
Leggi la guida (in inglese):
http://www.greenpeace.org/rankingguide

Commenti (1) >> feed
Una delusione...
scritto da Mariangela, settembre 23, 2006

Peccato! Sono anni che scegliamo quando possibile e consigliamo i prodotti della Compagnia Hewlett Pakard da quando si seppe che avevano un programma per il ritiro e il riciclo integrale dei loro prodotti eventualmente smessi, allora con base a Palo Alto ma con diramazioni prossime in tutto il mondo.


Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy
Ultimo aggiornamento ( martedì 26 settembre 2006 )
 
< Prec.   Pros. >
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2024 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.