Home arrow Notizie arrow Dal coordinamento dei comitati arrow Il terrritorio Bene Comune e gli Unni calati da Ovest...
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Articoli correlati
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 189432378
Calendario Eventi
Aprile 2021
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2930311 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2
Ultimi Eventi
No Latest Events
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale







Il terrritorio Bene Comune e gli Unni calati da Ovest... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedì 15 marzo 2021
[Grazie a Fabrizio Bertini e alle realtà del territorio che si occupano della salvaguardia dei beni comuni... Il prof Rombai e la professoressa Signorini non sono da soli a combattere gli Unni venuti dall'ovest... (ndr titolo e commento della redazione noinc-msirca)]
 
< Coordinamento Comitati della Piana-VAS Prato-Comitato Ambientale di Casale,Prato- AlterPiana FIPOPT- Coordinamento dei comitati per la salute della piana POPT- Prof. Angelo Baracca >
 
Solidarietà a Leonardo Rombai, a Italia Nostra, all' ecosistema del Pian di Ripoli
 
La comunità di Bagno a Ripoli utilizzava le 'piene' dell' Arno per costruire territorio, trattenendo le acque e la terra portate dal fiume con saracinesche dette anconelle. I terreni ricavati ( il monastero di San Bartolomeo a Ripoli non a caso è detto in Recavata) servivano per l' agricoltura, per la produzione di cibo (famose anche oggi per la loro bontà, le pesche ).
Il paesaggio agrario dove la Società di Calcio Fiorentina ha chiesto di collocare il proprio centro sportivo - il Viola Park - è stato costruito dagli abitanti e dai contadini del Pian di Ripoli attraverso lavoro creativo, collettivo, 'condominiale' di difesa idraulica e di uso sapiente della materia e dell' energia naturali. Un lavoro 'condominiale' che ha prodotto ambiente e che costituisce oggi, oggi più che mai, un bene ecologico anche con funzione di difesa idrogeologica.
Per questo appartiene alla popolazione, sia per diritto consuetudinario che ai sensi di quanto dispone la Costituzione repubblicana, in particolare agli articoli 2 ( La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell' uomo, sia come singolo che nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità.......); 9 ( La Repubblica ....tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione); 42( La proprietà è pubblica o privata......La proprietà privata è riconosciuta e garantita dalla legge, che ne determina i modi di acquisto, di godimento e i limiti allo scopo di assicurare la funzione sociale e di renderla accessibili a tutti); 117( Lo Stato ha legislazione esclusiva nelle seguenti materie........... s) tutela dell' ambiente, dell' ecosistema e dei beni culturali ) per cui ne discende che è lo Stato e non la Regione a legiferare e a vigilare sull' ecosistema e sull' ambiente. (....)
< Coordinamento Comitati della Piana-VAS Prato-Comitato Ambientale di Casale,Prato- AlterPiana FIPOPT- Coordinamento dei comitati per la salute della piana POPT- Prof. Angelo Baracca >
Solidarietà a Leonardo Rombai,
a Italia Nostra, all' ecosistema del Pian di Ripoli
 
La comunità di Bagno a Ripoli utilizzava le 'piene' dell' Arno per costruire territorio, trattenendo le acque e la terra portate dal fiume con saracinesche dette anconelle. I terreni ricavati ( il monastero di San Bartolomeo a Ripoli non a caso è detto in Recavata) servivano per l' agricoltura, per la produzione di cibo (famose anche oggi per la loro bontà, le pesche ).
Il paesaggio agrario dove la Società di Calcio Fiorentina ha chiesto di collocare il proprio centro sportivo - il Viola Park - è stato costruito dagli abitanti e dai contadini del Pian di Ripoli attraverso lavoro creativo, collettivo, 'condominiale' di difesa idraulica e di uso sapiente della materia e dell' energia naturali. Un lavoro 'condominiale' che ha prodotto ambiente e che costituisce oggi, oggi più che mai, un bene ecologico anche con funzione di difesa idrogeologica.
Per questo appartiene alla popolazione, sia per diritto consuetudinario che ai sensi di quanto dispone la Costituzione repubblicana, in particolare agli articoli 2 ( La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell' uomo, sia come singolo che nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità.......); 9 ( La Repubblica ....tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione); 42( La proprietà è pubblica o privata......La proprietà privata è riconosciuta e garantita dalla legge, che ne determina i modi di acquisto, di godimento e i limiti allo scopo di assicurare la funzione sociale e di renderla accessibili a tutti); 117( Lo Stato ha legislazione esclusiva nelle seguenti materie........... s) tutela dell' ambiente, dell' ecosistema e dei beni culturali ) per cui ne discende che è lo Stato e non la Regione a legiferare e a vigilare sull' ecosistema e sull' ambiente.
I quadri conoscitivi e interpretativi, le indicazioni, gli obiettivi, i dispositivi anche normativi elaborati nella pianificazione sovraordinata e nella parte strutturale dei piani comunali - PIT/PPR, PTPC, Piano Strutturale del Comune - in breve "il governo del territorio"- anche nel caso di Bagno a Ripoli, riconoscono l' importanza ecosistemica e il beneficio sociale del territorio e del paesaggio in qualche caso inteso coerentemente come 'sistema di ecosistemi che si ripetono in un intorno'. Poi arriva la parte operativa che viola tali quadri conoscitivi e tali dispositivi di tutela evolutiva. Arrivano le Varianti urbanistiche ad hoc, le Conferenze di Copianificazione che permettono di insediare strutture non coerenti con gli ecosistemi, distruttive di ambiente e dannose. Arrivano gli accordi di programma : e le Amministrazioni comunali e la Regionale che accolgono i 'desiderata' degli operatori economici privati o delle Società miste pubblico/private come è nel caso dei servizi. Alla disciplina urbanistica non resta che registrare, alla maniera dei notai, quantoè stato deciso altrove.
Un modus operandi che ritroviamo a Bagno a Ripoli, a Campi Bisenzio nel caso della Grande Struttura di Vendita proposta da Polistrade, nella piana per il nuovo aeroporto e in molti altri luoghi 'comuni'che vengono impoveriti.
Queste e altre incoerenze e violazioni, Italia Nostra ha avuto il merito di portare in primo piano, appellandosi a quello Stato comunità che è la base costituente della Repubblica come ci ricordano innumerevoli sentenze della Corte Costituzionale e, per quanto riguarda l' ambiente e gli ecosistemi, come sancisce l' art. 117 della Costituzione prima richiamato.
Poi c'è la faccia perversa di questa incultura, di questa inciviltà ignara del monito di Dante" La gente nuova e i sùbiti guadagni/orgoglio e dismisura han generata, Fiorenza, in te, sì che tu già ten piagni" : le minacce al presidente di Italia Nostra fiorentina prof. Leonardo Rombai da parte di alcuni tifosi che pensano sciaguratamente di essere nel giusto sulla scia di giornalisti ignari della storia e delle leggi.
Inviamo a Leonardo Rombai un lungo lunghissimo abbraccio di condivisione, lungo come i cieli che coprono Firenze in questo neroe inaccettabile tramonto della sua millenaria civiltà.
Molti di noi sono tifosi della Fiorentina e quindi la amano profondamente, a prescindere. Ma se questo è il prezzo da pagare, meglio vederla nelle serie inferiori che saperla apparentata a così diffuse inciviltà.
La Fiorentina Calcio e le amministrazioni pubbliche incapaci di difendere il bene collettivo paesaggio e ambiente, suoneranno probabilmente le loro trombe. Noi, di sicuro, le nostre campane.
Coordinamento dei Comitati della Piana Firenze – AlterPiana Firenze, Prato, Pistoia – VAS Prato – Comitato Ambientale di Casale, Prato-Coordinamento Comitati per la salute della Piana PO PT –Prof.Angelo Baracca
Commenti (0) >> feed
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy
 
Pros. >
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2021 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.