Home arrow Notizie arrow No inceneritori arrow Irriducibili, patetici nostalgici delle caverne....
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Articoli correlati
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 179163334
Calendario Eventi
Dicembre 2020
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
301 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3
Ultimi Eventi
No Latest Events
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale







Irriducibili, patetici nostalgici delle caverne.... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
domenica 07 giugno 2020

 

 carrarmato_giani_2020-06-07_125715

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Eugenio Giani avrebbe detto (secondo un articolo pubblicato da un'agenzia livornese) che se la Raffineria Eni non si facesse come promesso da Enrico Rossi, andrebbe avanti anche con i carri armati per realizzare un inceneritore.

 

(NOTA: il titolo del post è della Redazione)

Rossano Ercolini - Goldman Environmental Prize 2013       


 

Rossano Ercolini



Eugenio Giani

PARLA DI COSE CHE NON CONOSCE E SGUINZAGLIA I CARRI ARMATI (sic!): DA NON CREDERE!

In un incontro tenuto a Pistoia Giani avrebbe clamorosamente fatto affermazioni da "apprendista stregone". Avrebbe detto (secondo un articolo pubblicato da un'agenzia livornese) che se la Raffineria Eni non si facesse come promesso da Enrico Rossi

andrebbe avanti anche con i carri armati per realizzare un inceneritore.

Ma in tempi in cui a tutti è chiesta moderazione come si può permettere addirittura ad un presidente di Consiglio regionale ed adesso candidato alla presidenza di giunta di parlare con questi toni di sfida e con ZERO cognizione di causa. Ma lui conosce il progetto Eni? Come fa a sposarlo a priori? Poi, mentre l'Europa detta il percorso di economia circolare invitando alla massima attenzione a non contraddirlo con il ricorso antitetico agli inceneritori (la centralità va sul recupero di materia come SCANDITO IN UNA LETTERA DELLA COMMISSIONE EUROPEA AL PARLAMENTO EUROPEO del gennaio 2017) come si può tornare a parlare di inceneritori mentre semmai la Toscana ha bisogno di maggiori livelli di RD visto che la nostra regione è sotto la media nazionale che ha raggiunto un cospicuo 58,2% (la Toscana è al 56%). invece di fare autocritica e di dire che si impegnerà di più nel promuovere riduzione, riuso e riciclo-compostaggio il "nostro" da completo incompetente avrebbe affermato (secondo l'articolo pubblicato) che "gli inceneritori non creano problemi visto che le camere di post combustione raggiungerebbero temperature di 5000 gradi". Se cosi' avesse detto per lui sarebbe meglio tacere e studiare visto che a quella temperature non arrivano nemmeno le torce al plasma. Ma possibile che l'Italia debba continuare a subire l'onta di tanta ignoranza non certamente socratica! Proprio in queste ultimi giorni

Zero Waste Europe

ha pubblicato uno studio aggiornatissimo sollecitato dalla stessa commissione europea circa le modalità a freddo per trattare le frazioni residue successive a livelli di RD oltre il 70% che la nostra Regione per sua normativa dovrebbe raggiungere entro il prossimo anno. CI AUGURIAMO CHE

Eugenio Giani

SIA STATO FRAINTESO E CHE QUINDI CHIARISCA MEGLIO IL SUO PENSIERO. Ce lo auguriamo davvero. Non è auspicabile UN ALTRO DILETTANTE ALLO SBARAGLIO o al servizio dell'industria sporca e assistita.

Rossano Ercolini - Goldman Environmental Prize 2013

presidente di

Zero Waste Europe

e di

Zero Waste Italy   


Commenti (0) >> feed
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy
 
< Prec.   Pros. >
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2020 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.