Home arrow Notizie arrow No inceneritori arrow Smontato l置so strumentale che Enrico Rossi fa degli alberi
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Articoli correlati
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 186959071
Calendario Eventi
Febbraio 2021
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
Ultimi Eventi
No Latest Events
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale







Smontato l置so strumentale che Enrico Rossi fa degli alberi PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
luned 28 dicembre 2015

http://www.perunaltracitta.org/2015/12/22/2500-baionette-verdi-nella-piana/

250.000 baionette verdi nella Piana. Smontato l’uso strumentale che Enrico Rossi fa degli alberi

Gli interventi di forestazione urbana possono adempiere a diverse funzioni positive, quali il sequestro di carbonio, la mitigazione dell’inquinamento, la conservazione della biodiversità e la connettività ecologica. L’uso che ne fa il Presidente della Regione Toscana Rossi però è francamente troppo strumentale e propagandistico: numeri in libertà per giustificare il via libera all’aeroporto della coppia Renzi&Carrai, al pericoloso nuovo inceneritore e alle altre cementificazioni previste, tra cui i nuovi mercati generali (cfr. Parco della Piana, 250mila alberi per ridurre le emissioni di CO2).

 

250.000 baionette verdi nella Piana. Smontato l’uso strumentale che Enrico Rossi fa degli alberi

Gli interventi di forestazione urbana possono adempiere a diverse funzioni positive, quali il sequestro di carbonio, la mitigazione dell’inquinamento, la conservazione della biodiversità e la connettività ecologica. L’uso che ne fa il Presidente della Regione Toscana Rossi però è francamente troppo strumentale e propagandistico: numeri in libertà per giustificare il via libera all’aeroporto della coppia Renzi&Carrai, al pericoloso nuovo inceneritore e alle altre cementificazioni previste, tra cui i nuovi mercati generali (cfr. Parco della Piana, 250mila alberi per ridurre le emissioni di CO2).

Difatti la quantificazione dei vari effetti di mitigazione compensativa non è così semplice e scontata:

Anche se è indubbio il ruolo positivo che la vegetazione ha nel migliorare la qualità dell’aria, è però importante specificare che è ancora controversa la quantificazione dell’effettivo contributo che le singole specie possono dare nella rimozione degli inquinanti atmosferici, al netto delle complesse interazioni pianta-atmosfera. (Linee guida di forestazione urbana sostenibile per Roma Capitale, ISPRA, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, 2015)

alberi-mortiNon solo, c’è da mettere in conto anche il possibile ‘effetto collaterale’ negativo della riforestazione costituito dall’aumento dell’ozono troposferico:

Da ricordare poi che alcune specie, in particolare quelle caratteristiche dell’area mediterranea, risultano emettere rilevanti quantità di composti organici volatili (i cosiddetti COV o VOCs, quali isoprene e terpeni) che in ambiente urbano, specialmente in presenza di elevate concentrazioni di NOx, possono indurre all’aumento delle concentrazioni di ozono troposferico. (cit.).

Ricordiamo al proposito che l’ozono è l’inquinante atmosferico che, dopo il particolato, incide maggiormente sulla salute umana e che Firenze è la 31esima area più inquinata d’Europa a causa della forte presenza, oltre i limiti di legge del Biossido d’azoto (NO2), inquinante a prevalente componente secondaria, prodotto dall’ossidazione del NO (monossido di carbonio)in atmosfera. (www.ilfattoquotidiano.it).

rossi1D’altra parte i suoli della Piana, pesantemente disturbati dall’attività umana, potranno essere decontaminati dai vari metalli pesanti presenti, ma anche qui la fitodepurazione potrebbe addirittura fitovolatizzare i contaminanti in atmosfera:

Va però prestata attenzione ad eventuali fenomeni di fitovolatilizzazione, cioè dell’assorbimento, trasformazione chimica e rilascio nell’atmosfera mediante l’evapotraspirazione da parte della pianta di un contaminante (ad es. mercurio, selenio, argento, arsenico, solventi clorurati, eteri) (cit.).

E poi nessun intervento compensativo/depurativo potrà essere effettuato dalla riforestazione nei riguardi delle cancerogene diossine emesse dall’inceneritore di Case Passerini.

Insomma se si volesse davvero uno sviluppo ambientalmente sostenibile e si avesse davvero responsabilità nei confronti del Pianeta, la strada da intraprendere non sarebbe certo quella di aggiungere fonti di inquinamento inutili e pericolose, come il nuovo aeroporto e l’inceneritore di Firenze, pensando di far pari con paradossali e propagandistiche formule matematiche.

The following two tabs change content below.
Gian Luca Garetti

Gian Luca Garetti

Gian Luca Garetti, è nato a Firenze, dove lavora come medico di medicina generale e psicoterapeuta, vive a Strada in Chianti. Si è occupato di salute mentale a livello istituzionale, ora promuove corsi di educazione interiore ispirati alla meditazione. Si occupa anche attivamente di ambiente, fa parte di Medicina Democratica e dell'ISDE (International Society of Doctors for the Environment).
Commenti (0) >> feed
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy
 
< Prec.   Pros. >
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2021 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.