Home
Annunci

 https://www.lagazzettadilucca.it/cultura/ercolini-ospite-del-pianeta-terra-festival

Ercolini ospite del "Pianeta Terra Festival"

 

 

Sabato 8 ottobre alle ore 19 presso la sala sala convegni di Confindustria toscana nord sita a Lucca in piazza Bernardini, 41 Rossano Ercolini, goldman environmental prize 2013, sarà ospite del Pianeta Terra festival, che vede studiosi nazionali e internazionali confrontarsi per costruire una visione nuova per il futuro del nostro Pianeta.

All’evento, dal titolo “Dall’ego-logia all’eco-logia: quando i cittadini possono fare la differenza”, sarà presente con Ercolini anche Samir de Chadarevian, advisor, storyteller ed editorialista.

Entrambi dialogheranno con Irene Ivoi sull’importanza di ripensare ad un modello economico, antropologico e culturale del tutto ego-logico e inadeguato a risolvere le grandi sfide dei nostri tempi.

Dall’ego-logia all’eco-logia, un gioco di parole che fa appello ad una sfida:  il passaggio dal “modello lineare” (estrazione, produzione, consumo, smaltimento) centrato sullo sfruttamento sconsiderato della natura al “modello circolare” basato sul rispetto dei tempi e dei modi della rigenerazione ambientale.

L’ingresso all’incontro è gratuito fino ad esaurimento posti.

 

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

 

Nel frattempo potrete essere agevolati se lo visitate con il Browser Mozilla Firefox

  GRAZIE PER LA PAZIENZA!
 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

 
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Accesso





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Menu principale
Home
FAQ
Fare sul serio....
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Chi Ŕ online
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 296411385
Calendario Eventi
Dicembre 2022
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2829301 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1
Ultimi Eventi
No Latest Events
Sondaggi
Serve veramente un inceneritore nella Piana?
 
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale






Syndication

Auguri! Dedicato ai patrioti di Madre Terra, migliai di persone assassinate dal capitalismo PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
giovedý 23 dicembre 2021
AUGURI! abbiamo molto da fare nei prossimi anni!
la_ecologia_si_lucha 
 chico_mendes
 
Ultimo aggiornamento ( lunedý 05 settembre 2022 )
 
Obbligo di raccolta separata del tessile: IMPORTANTE!!! PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedý 04 gennaio 2022

https://www.toscanachiantiambiente.it/dal-1-gennaio-obbligatoria-la-raccolta-differenziata-del-tessile-italia-prima-in-europa/?fbclid=IwAR2MMfFw4qmL-SHJZS59c7diSZTn9qDmEbW8W5M5kRTGDIZo0pK_6K5Rgog

 

In Italia sta per scattare una piccola rivoluzione che ci vede primi in Europa. A partire ...  gennaio 2022, entra in vigore su tutto il territorio nazionale l’obbligo di raccolta differenziata dei rifiuti tessili previsto dal decreto legislativo n. 116/2020 . A livello europeo invece la raccolta differenziata di questa tipologia di rifiuto diventerà obbligatoria entro il 2025. (leggi tutto)

vestiti-usati

 
Il Decimo cerchio. Peccioli (Pisa) vuole ampliare... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedý 04 gennaio 2022

https://www.facebook.com/Toscana.Chianti.Ambiente.informazione.indipendente/

girone_infernale_peccioli
 
A Genova: Conversazioni, IL MARE SVUOTATO PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedý 04 gennaio 2022

Non potete perdervi questa conversazione.
E se anche le altre vi sono piaciute, condividete!
L’11 gennaio, alle 18, Vi racconteremo storie di capitani coraggiosi, di pescatori e contadini e dei loro figli affamati , di matematici curiosi, di inascoltate profetesse.
E sentiremo se sia sensato estrarre uranio dalle acque degli oceani, per continuare ad alimentare le centrali nucleari.
E’ possibile seguire l’evento in presenza al circolo Zenzero di Genova (25 persone su prenotazione, green pass obbligatorio)
oppure on line collegandosi al link:
ID riunione: 844 3343 7320
Passcode: 233993
In diretta nella pagina Facebook di Ecoistituto RE-Ge
conversazioni_bardi_valerio_genova_il_mare_svuotato_
Ultimo aggiornamento ( martedý 04 gennaio 2022 )
 
ISPRA: Rapporto rifiuti urbani 2021 PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedý 28 dicembre 2021

https://www.isprambiente.gov.it/it/pubblicazioni/rapporti/rapporto-rifiuti-urbani-edizione-2021

 

Commento di Rossano Ercolini

DATI ISPRA 2021: CALANO I RIFIUTI DEL 3,6% (- UN MILIONE DI TONNELLATE), AUMENTA LA RD CHE SALE AL 63%. LA RD DECOLLA ANCHE AL SUD.


Certo il covid ha aiutato questo calo ma gli italiani durante la fase acuta della pandemia hanno anche dato fiato alle buone pratiche di raccolta differenziata e di riduzione dei rifiuti. La produzione pro-capite di RSU scende a 488 kg anno (era sopra le 500 kg) mentre intere regioni di Italia superano nettamente il 70% di RD con le punte di Veneto (76,19%) e Sardegna 74,59%. Ma la buona notizia viene dall'intero mezzogiorno dove la RD supera il 53% con aumenti marcati in Puglia, Calabria, Basilicata (anche +7% di rd) che insieme al Molise in taluni casi (vedi Calabria) registrano una produzione media pro-capite annua di 381kg. La stessa Sicilia, pur rimanendo sotto il 50% raggiunge un buon 42,3% triplicando in tre anni la propria performance.
Certamente la diffusione capillare della strategia Rifiuti Zero con i suoi circa 330 comuni che rappresentano oltre 7 milioni di abitanti ha partecipato enormemente a far crescere la sensibilità di cittadini ed imprese contribuendo a far passare la RD dal 17% del 2003 all'attuale 63%. Vogliamo che di questi risultati straordinari se ne parli in TV tanto più in epoca di Economia Circolare e di PNRR. Non sono certo stati i Governi e ministri come Cingolani a fare la differenza e a promuovere la differenziata e la riduzione dei rifiuti. I cittadini lo sappiano: se ormai il nostro Paese è leader in Europa nelle buone pratiche di riciclo e di economia circolare è merito loro e DEL MOVIMENTO ZERO WASTE che ormai ha saputo unire livelli associativi diffusi ma anche comuni virtuosi che con la loro narrazione positiva e scandita dai numeri sono divenuti esempi internazionali (vedi ultimo articolo dell'Espresso sulla storia Rifiuti Zero di Capannori).
Nonostante tutto ci sono motivi per farci auguri di Buone Feste, senza spazzatura nè inceneritori di cui non se ne sente la mancanza! Rossano Ercolini
#rossanoercolini #rifiutizero #zerowaste #ispra #RD



 

 

 
Auguri da RIFIUTI ZERO: il 2022 Rivoluzione Ecologica! PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedý 28 dicembre 2021
  
Auguri da Rifiuti Zero affinché il 2022 sia l'inizio della Rivoluzione Ecologica!
 
La pandemia, nonostante le interessate rassicurazioni dell'economia (ancora aggressiva per la natura) sta ancora ridicolizzando le economie globali. L'incontro in Scozia ha dimostrato che i potenti oltre ad essere potenti sono stupidi e non capiscono che o ci saranno forti cambiamenti nel rapporto con la natura o l'agonia della "inciviltà umana" marcerà senza sosta pregiudicando il futuro di intere generazioni. Sta a noi dal basso (nessuno lo farà al nostro posto) dare segnali di radicale cambiamento. Vogliamo un mare ecologista che ponga al centro l'ambiente e l'inizio della soluzione delle numerose crisi ambientali globali, non solo la crisi climatica ma anche la trasformazione degli oceani in discariche di plastica e la impossibilità al ritmo degli attuali consumi della rigenerazione delle risorse naturali (impronta ecologica insostenibile). Questo è l'orizzonte su cui lavorare altro che la cialtroneria del Ministro Cingolani responsabile della transizione ecologica che con Salvini vuole l'energia atomica e nuove trivellazioni ed inceneritori.
....
Ultimo aggiornamento ( giovedý 15 settembre 2022 )
 
ZERO WASTE ITALY: Proposte su fondi PNRR e altro... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdý 17 dicembre 2021

http://www.zerowasteitaly.org/riunione-regionale-toscana-di-zero-waste-italy-proposte-su-utilizzo-fondi-pnrr-e-confronto-con-alia-e-governo-regionale/?fbclid=IwAR1vDiwGxlDpbIawFN8JV4Bvyg4LUSpV6Tg5Nv

RxqAK3H0IwFCaJaoTPMPE

RIUNIONE REGIONALE TOSCANA DI ZERO WASTE ITALY: PROPOSTE SU UTILIZZO FONDI PNRR E CONFRONTO CON ALIA E GOVERNO REGIONALE.

 

E' stato un approfondito incontro quello tenuto sabato 11 dicembre a Capannori presso il Parco Scientifico di Segromigno in Monte. Esso è servito a fare il punto sia sui bandi regionali che chiamano in causa il nuovo Piano Regionale Rifiuti che sta per andare in adozione a breve e per il quale si ribadisce la necessità di un serrato confronto prima che il Piano stesso venga definitivamente sigillato; sia sugli investimenti relativi ai progetti da inserire nel PNRR i cui termini di presentazione scadono il 28 febbraio. 

Ultimo aggiornamento ( giovedý 15 settembre 2022 )
 
Cop26: UNA PARATA? Ma il cerino Ŕ nelle nostre mani... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdý 05 novembre 2021

Rossano Ercolini

Presidente di Zero Waste Italy e Zero Waste Europe

Ambiente & Veleni - 4 Novembre 2021   -ILFATTOQUOTIDIANO.IT-

Cop26, o ci si ribella dal basso o vinceranno gli interessi dei soliti noti

Cosa aspettarci dal Cop26 che si sta tenendo in Scozia? Semplice: o saranno le società civili dell’intero pianeta a coalizzarsi dal basso o i buoni propositi rimarranno intrappolati nelle sabbie mobili di interessi geopolitici, di corporativismi criminali magari propagati attraverso “pubbliche relazioni” sempre più scaltre nell’uso della “peste del linguaggio” di calviniana memoria....

Ultimo aggiornamento ( giovedý 15 settembre 2022 )
 
UNA FOCE COMUNE... FIRENZE 27/11/2021 PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdý 05 novembre 2021
27novembre_n
Ultimo aggiornamento ( venerdý 05 novembre 2021 )
 
Inceneritore di Scarlino: Si chiude! PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
domenica 10 ottobre 2021
inceneritore_scarlino_2021-10-10_231002
 
35 anni senza quelle ciminiere... IL PROGRAMMA PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedý 14 settembre 2021
35_anni_san_donnino_1_2021-09-14_192119
Ultimo aggiornamento ( lunedý 20 settembre 2021 )
 
Assisi, cittÓ da ammirare, sempre.... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
domenica 12 settembre 2021

 

ASSISI, una delle capitali spirituali del mondo aderisce alla strategia RIFIUTI ZERO:assisi_2021-09-12_122623

 
Firenze primeggia.... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione Luca Ibba   
venerdý 23 luglio 2021

https://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/inquinamento/2021/07/21/smog-agenzia-ue-firenze-citta-piu-inquinata-in-italia_69b4fe58-ff4e-44f7-ac57-e6be8d7c7c6d.html?fbclid=IwAR3o_9EUUbrF3EHhZZ5krb0H1_

fUhuS45SAgRM4HljO0K7tjY4velQ4txUY

Redazione ANSA BRUXELLES 21 luglio 2021

 

Smog: Agenzia Ue, Firenze città più inquinata in Italia

 

(ANSA) - BRUXELLES, 21 LUG - La settimana scorsa è stata Firenze la città italiana con i più alti livelli di smog, registrando 37 microgrammi di biossido di azoto al metro cubo.


Lo rende noto l'Agenzia europea dell'ambiente, che pubblica regolarmente una mappa delle città europee e la loro concentrazione di biossido di azoto, un inquinante dell'aria prodotto dal traffico che provoca problemi respiratori.

Dopo Firenze, in Italia si trovavano Genova (32), Torino (28) e Cagliari (27). Al contrario, Ancona riportava soltanto 6 microgrammi.

La buona notizia arriva invece da Eurostat e riguarda le capitali Ue: in media la concentrazione di biossido di azoto è scesa a 20 microgrammi rispetto ai 22 microgrammi di due anni fa. Ma Roma, che a giugno ha riportato 25 microgrammi, si conferma più inquinata delle altre capitali. La maglia nera va ad Atene (39 microgrammi), seguita da Budapest (38) e Zagabria (27). All'estremo opposto, Tallinn (13), Lisbona (14) e Vienna (15). (ANSA).

 

 

Ultimo aggiornamento ( venerdý 23 luglio 2021 )
 
TOSCANA INQUINATA PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdý 23 luglio 2021

https://www.toscanachiantiambiente.it/massa-carrara-livorno-piombino-orbetello-bonifiche-al-palo-per-i-sin-della-toscana/?fbclid=IwAR3xUiTGmJgahQOP81_IdUDBu6QOF6WkWeCUPMdD6KkC50zHyNnzIbsV3Gk

 

 

Inquinamento

Massa Carrara, Livorno, Piombino, Orbetello: bonifiche al palo per i SIN della Toscana

MARINA DI CARRARA (Ms) – La loro superficie complessiva è di 1147 ettari, l’equivalente di 1680 campi di calcio. Sono i quattro SIN (Siti di Interesse Nazionale) della Toscana: Massa Carrara, Livorno, Orbetello e Piombino. Aree contaminate, classificate fin dal 1997 come pericolose dallo Stato italiano, che hanno dunque bisogno di essere bonificate. Alcuni degli impianti responsabili dell’inquinamento (stabilimenti chimici, siderurgici, farmaceutici, discariche e inceneritori) sono stati dismessi ma i loro veleni restano: nel terreno, nella falda, nei corsi d’acqua......

 
Firenze: Incontro sul Piano "Rifiuti zero" delle realtÓ di base PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedý 13 luglio 2021
via_caccini_il_19._2021-07-13_175507
Ultimo aggiornamento ( martedý 13 luglio 2021 )
 
Il PNRR di Cingolani&Draghi Ŕ fuori legge... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedý 12 luglio 2021

ELEONORA EVI

Europa Verde

NIENTE SOLDI DEL PNRR PER CEMENTIFICI E INCENERITORI: LA COMMISSIONE MI DA' RAGIONE!

Ieri è stato messo a segno un punto importantissimo in favore della lotta ambientale con la risposta della Commissione europea alla mia interrogazione, risposta nella quale si afferma senza mezze misure che il principio di "non arrecare danno significativo" si applica non solo agli inceneritori, ma anche ai cementifici che bruciano i rifiuti. In altre parole, queste categorie NON POSSONO BENEFICIARE del finanziamento attraverso il PNRR....

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 18 - 34 di 1353
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2022 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.