Home
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Accesso





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Chi è online
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 175025866
Calendario Eventi
Settembre 2020
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
311 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4
Ultimi Eventi
No Latest Events
Sondaggi
Serve veramente un inceneritore nella Piana?
 
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale






Syndication

Giornata Mondiale della Terra il 22 Aprile 2020 PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
sabato 18 aprile 2020

Zero Waste Italy, il centro di Ricerca Rifiuti Zero di Capannori, ed Ambiente e Futuro, celebrano il 50° anniversario della giornata Mondiale della Terra 🌍 il 22 Aprile 2020:

 

......"La crisi del corona virus (che pur da molti è segnalata come derivante dagli equilibri naturali violati dal modello lineare di sviluppo provocati dall'uomo) rischia di far dimenticare i grandi temi della TRANSIZIONE ECOLOGICA che gran parte delle opinioni pubbliche mondiali aveva ormai cominciato a comprendere. Infatti le fabbriche chiuse e il calo drastico della mobilità di massa sta facendo crollare insieme agli inquinamenti e ai consumi (fatti, certo positivi) anche le condizioni sociali di milioni di persone a partire dalle classi sociali più vulnerabili. Il rischio è che a tale disagio si tenti di rispondere da parte di Europa ed Italia rilanciando attraverso una pioggia poco controllabile di stanziamenti, un malinteso senso di sviluppo economico riesumando gli apocalittici errori del passato rivolti ancor più ad aggredire gli equilibri naturali ed a riproporre il prelievo incontrollato di "risorse" finalizzandolo alla "ripresa dei consumi" e cioè all'usa e getta (plastica ed imballaggi a go-go). QUESTO NON DEVE AVVENIRE. Zero Waste Italy CHIEDE CHE I NECESSARI STANZIAMENTI (Europei e nazionali) PER FRONTEGGIARE LA CRISI SOCIALE DEBBANO ESSERE ABBINATI A PROMUOVERE UNA ECONOMIA DI TRANSIZIONE ECOLOGICA E DI RIDUZIONE DRASTICA DEGLI SPRECHI.".....

 
 
Una pandemia con parecchi "padri" letali.... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdì 17 aprile 2020

https://www.perunaltracitta.org/2020/04/13/chi-e-cosa-aiuta-il-coronavirus/

 

 di Gian Luca Garetti · 13 Aprile 2020

 

Questa pandemia è come un terribile romanzo giallo ambientato nel Capitalocene, in cui il colpevole è il coronavirus sars-cov-2 e l’arma del delitto sono le mutazioni maligne delle famose proteine spike, che permettono al virus di agganciarsi alle cellule umane, di penetrarvi  e poi di replicarsi e diffondersi. Le vittime sono i più anziani, quelli più in basso da un punto di vista socioeconomico, gli operatori sanitari. C’è poi una cupola di personaggi secondari, i cosiddetti cofattori, che in vario modo contribuiscono al delitto, cioè al diffondersi ed all’esacerbarsi della malattia. In questo articolo ci occuperemo in particolare delle interconnessioni, dei collegamenti trasversali che ci sono fra l’inquinamento atmosferico, la fame di proteine animali e questa pandemia.

 
La Regione toscana allarga le maglie agli inceneritori.... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdì 17 aprile 2020

 17 APRILE 2020, MAMME NO INCENERITORE SEGNALANO:

 

L'INCENERIMENTO TOSCANO AI TEMPI del COVID-19
Con la scusa dell'emergenza Coronavirus, la Regione Toscana allarga le maglie agli impianti di incenerimento. Potranno bruciare fino al max della potenza impiantistica, eccedendo la potenza autorizzata. Potranno inoltre essere bruciati in deroga anche i rifiuti speciali classificati CER 191212,ossia scarti derivanti dalla selezione meccanica dei rifiuti da raccolta differenziata. Insomma si tratta di una ordinanza multideroga che ben poco ha a che fare con l' emergenza sanitaria in corso; il rischio reale è quello del peggioramento della qualità delle raccolte differenziate nel settore manifatturiero e di incremento dell'impatto sull'ambiente dovuto all'incenerimento di questa grande mole di rifiuti

 

http://www301.regione.toscana.it/bancadati/atti/Contenuto.xml?id=5249175&nomeFile=Ordinanza_del_Presidente_n.25_del_06-04-2020&fbclid=IwAR3iot0DF1dMJe6-EXqCnQ87yGCQ9RPdHzTQ-P-HTqj7f4eOqb7k19NO7D8

 

 
Appello di Medicina Democratica: Coronavirus, oltre l’emergenza.. PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdì 17 aprile 2020

 

https://www.medicinademocratica.org/wp/?p=9467&fbclid=IwAR0miN1vOTDMuinLNsjMFv645KA5dKq8ck6cPFZgr13D6pT8QZoFkIfkr08

Milano, 21 Marzo 2020

COMUNICATO STAMPA
Appello di Medicina Democratica: Coronavirus, oltre l’emergenza, necessaria una svolta decisiva nella gestione della salute e della sanità pubblica in Italia: senza partecipazione non c’è prevenzione e senza prevenzione non c’è salute

” Esprimiamo il nostro più profondo cordoglio e vicinanza ai familiari dei medici, 17 purtroppo ad oggi, deceduti per l’epidemia del coronavirus Covid-19 -ha dichiarato Marco Caldiroli, presidente Nazionale di Medicina Democratica- si tratta di vittime del lavoro, una vera e propria strage di persone impegnate, oltre ogni limite, contro un temibile nemico, senza le necessarie misure di protezione, così come accade purtroppo in tanti, troppi, luoghi di lavoro......

 

 
Il riciclo di carta e cartone deve essere sostenuto PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
sabato 04 aprile 2020

http://www.ecodallecitta.it/notizie/392655

 

Emergenza Coronavirus e riciclo carta e cartone. EuRIC e UNIRIMA lanciano un appello al Governo Conte 

 
Inceneritore Firenze: Sentenza Consiglio di Stato su ricorso di QThermo PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedì 30 marzo 2020
Pietra tombale sull'inceneritoresentenza_consiglio_di_stato_qthermo_ince
Ultimo aggiornamento ( lunedì 30 marzo 2020 )
 
Molte le correlazioni tra inquinamento e Covid-19 PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
domenica 29 marzo 2020
annotazione_2020-03-29_193356

https://www.toscanachiantiambiente.it/gli-esperti-molte-le-correlazioni-tra-inquinamento-e-covid-19/?fbclid=IwAR08c8mUsQHL5Eun54ctbT-KyilFmx_jftiVyiPHhMjJEANfG18XhreLcpA

 

In una videoconferenza Ugo Bardi, Simona Re e Gianluca Garetti concordi sulle possibili correlazioni tra inquinamento atmosferico, crisi ambientale e sviluppo del virus.

 

 

 .......“Quando la crescita raggiunge i suoi limiti – prosegue Bardi – il sistema decresce e crolla a forza di shock. Possiamo parlare di shock finanziario nel 2008, di shock epidemico in questa fase, insomma il sistema è molto fragile. L’impatto sarà durissimo, si parla della fine del turismo per diversi anni ma non siamo sicuri che questo sarà lo shock finale. Non è comunque casuale che il virus abbia colpito le regioni più inquinate del mondo”......

 
MDR (Medical Device Rigeneration) per recuperare .... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdì 27 marzo 2020
"In pieno dramma Covid 19 che non è certo esente dall'inquinamento diffuso (occorrerà a crisi risolta sovrapporre le -mappe dell'inquinamento da polveri e nanopolveri-, le aree più colpite come l'intera pianura Padana e,
per esempio, la Toscana nord dove sono noti problemi elevatissimi di "morbilità" e di mortalità)
Zero Waste Italy, il Centro di Ricerca Rifiuti Zero Capannori - www.rifiutizerocapannori.it e Dismeco srl di Marzabotto,
azienda leader nel recupero dei RAEE,
lanciano un progetto pilota denominato
MDR (Medical Device Rigeneration) per recuperare i pezzi funzionali delle macchine elettrmedicali.
Questo Progetto verrà lanciato
DOMANI 27 marzo dalle ore 13 alle 13,45 su Radio 24
nel corso della trasmissione EFFETTO GIORNO condotta da @alessiomaurizi. Sintonizzatevi!
Ultimo aggiornamento ( venerdì 27 marzo 2020 )
 
La Terra respira.... :) PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
sabato 21 marzo 2020

https://abclarete.altervista.org/la-terra-respira-crolla-linquinamento-atmosferico/

 

La Terra respira. Crolla l’inquinamento atmosferico

Da quando è iniziata l’emergenza coronavirus i livelli di smog si sono ridotti e le immagini satellitari mostrano un calo significativo dell’inquinamento atmosferico anche in Italia. La nuvola visibile di gas tossico, piazzata sopra le centrali elettriche industriali del mondo, è quasi scomparsa



 

 
Inceneritore, veleni sempre! Delinquenti i venditori di fumo e veleni! PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
sabato 21 marzo 2020
Mettendo un attimo da parte il covid-19, sono felice di comunicare che abbiamo appena pubblicato un importante lavoro che dimostra come bambini che vivono in prossimità di un inceneritore di rifiuti accumulino, cronicamente, metalli potenzialmente pericolosi per la salute, confermando la loro particolare vulnerabilità. Il lavoro, di cui sono orgoglioso, è frutto di un’iniziativa
ISDE - Associazione Medici per l'Ambiente
. Ci siamo fatti carico non solo dell’elaborazione del progetto di ricerca ma anche dell’autofinanziamento con una sottoscrizione pubblica, della raccolta dei campioni, dell’elaborazione dei risultati e della loro pubblicazione su una rivista internazionale. Sono particolarmente grato a
Patrizia Gentilini
e a Ruggero Ridolfi, senza dei quali questo risultato non sarebbe stato possibile. Potrete leggere il lavoro scaricandolo da questo link https://www.mdpi.com/1660-4601/17/6/1919/pdf .
Risultati e conclusioni a parte, con questo lavoro dimostriamo ancora una volta l’importanza della ricerca indipendente su argomenti nei quali la propaganda, oltre ad essere uno spietato strumento di distorsione della realtà, può rappresentare un pericoloso amplificatore di rischi sanitari. Se il prezzo da pagare per sciare sul tetto di un inceneritore (questa è l’ultima trovata pubblicitaria) è l’accumulo di sostanze tossiche nell’organismo dei bambini che ci vivono vicino, dovremmo continuare a preferire le classiche piste da sci (covid-19 permettendo) e il recupero di materia al suo incenerimento.
 
La bicicletta del COVID19? PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
sabato 21 marzo 2020

https://abclarete.altervista.org/perche-linquinamento-da-pm10-puo-agevolare-la-diffusione-del-virus-molto-interessante-per-chi-vive-in-pianura-padana-poco-o-niente-per-chi-la-governa/?fbclid=IwAR0cmxOczvUynFlS6rkcJJF_MGPCGFF-zjOGzJVPlvv_sV-rqjACJV82mfc

 

Perché l’inquinamento da Pm10 può agevolare la diffusione del virus ...

(considerazioni su una "fotografia" plausibile che probabilmente verranno confermate,  oppure no, oppure trascurate, come altre considerazioni su correlazioni, evidenze rilevabili.... -ndr msirca-)

 
Gestire le "bioplastiche"... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdì 07 febbraio 2020

http://ecodallecitta.it/notizie/392384

 

Documento Utilitalia su 'gestione e recupero delle bioplastiche': il commento di Assobioplastiche

Eco dalle Città ha interpellato Marco Versari, presidente di Assobioplastiche: “Il documento di Utilitalia affronta questo tema in maniera oggettiva. Lo fa con un approccio scientifico positivo" 

 
L'Anno che verrà... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedì 31 dicembre 2019
Grazie all'artista che disegnò questa spettacolare allegoria durante il Social Forum di Sesto Fiorentino e la donò ai Comitati che lottavano e lottano per i Beni comuni... Quanto è opportuno ancora, porci attenzione a questa Sesto! Buon Anno che verrà, speriamo senza sacchi di sabbia alle finestre...unaltra_sesto_bonaiuti_piccola_3
Ultimo aggiornamento ( martedì 31 dicembre 2019 )
 
Natale di carta PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedì 16 dicembre 2019

http://www.e-gazette.it/sezione/imballaggi/packaging-tavole-imbandite-comieco-consiglia-qualche-buona-pratica-natale-sosteni

 Da: e-gazette.it

Ecco alcuni piccoli accorgimenti del Consorzio per ridurre l'impatto delle feste grazie alla versatilità della carta riciclata e da riciclare 

 

Per andare incontro a chi volesse provare a ridurre il proprio impatto ambientale anche per le festività natalizie, Comieco, il Consorzio per il riciclo e il recupero degli imballaggi a base cellulosica, ha messo in fila alcuni semplici suggerimenti e una serie di buone pratiche di facile adozione...  

 
Mercanti di morte... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedì 16 dicembre 2019

http://www.e-gazette.it/sezione/ecologia/politiche-clima-cop25-madrid-ferma-mercato-emissioni

 

 

Il mercato della CO2

 Questa volta il documento finale è rimasto sospeso sul tema del mercato internazionale delle emissioni di anidride carbonica, lo strumento adottato da anni dall’Europa ma non ancora applicato nelle altre grandi zone di emissione, cioè Usa, Cina, India. L’esperienza europea dice che il mercato della CO2, se ben organizzato, riesce a contenere le emissioni in modo più efficiente e meno impattante di altri strumenti, ma viene percepito come una minaccia per i diritti dei popoli e perfino una specie di “etichetta di prezzo sulla natura”. Il rinvio del mercato, che potrà essere discusso in primavera a Bonn oppure fra un anno alla Cop26 di Glasgow, riguarda l’articolo 6 degli Accordi di Parigi, quello che cerca di mettere ordine nel mercato del carbonio in modo da evitare il double counting, poiché nell’attuale formulazione il paese venditore e quello acquirente possono conteggiare due volte la stessa quantità di emissioni scambiata.

 
Sosteniamo la lotta contro l'inceneritore di Firenze PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedì 28 ottobre 2019
https://www.facebook.com/groups/mammenoinceneritore/mammenoinc10nov2019
Ultimo aggiornamento ( giovedì 07 novembre 2019 )
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 18 - 34 di 1296
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2020 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.