Home
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Accesso





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Chi Ŕ online
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 108049321
Calendario Eventi
Dicembre 2018
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
26272829301 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6
Ultimi Eventi
No Latest Events
Sondaggi
Serve veramente un inceneritore nella Piana?
 
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale






Syndication

A proposito delle indagini su Bertolaso PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdý 06 febbraio 2009
Comunicato Stampa

Le indagini su Bertolaso non possono certo sorprenderci! Ma sono l'ennesima conferma che il Piano Rifiuti campano serve solo interessi speculativi e che si è spregiudicatamente utilizzata la cosiddetta "emergenza rifiuti" (15 anni!!) .....

Comunicato Stampa

Le indagini su Bertolaso non possono certo sorprenderci! Ma sono l'ennesima conferma che il Piano Rifiuti campano serve solo interessi speculativi e che si è spregiudicatamente utilizzata la cosiddetta "emergenza rifiuti" (15 anni!!) per servire gli interessi dei potentati legali e illegali legati alle megadiscariche e ai finanziamenti per l'incenerimento. Con enorme danno per la salute, per l'ambiente e per la democrazia nella nostra regione.
Queste cose le denunciamo da sempre, con la comunicazione, con i convegni, ma anche con l'impegno quotidiano di centinaia di attivisti nei comitati in tante parti della nostra regione. Le indagini su Bertolaso per il suo passato ruolo da Commissario Straordinario, ci spingono a ricordare che anche oggi, nella sua veste di Sottosegretario, non è cambiato nulla! Ce lo dimostrano episodi clamorosi come quello della gestione scriteriata dei ritrovamenti di amianto a Chiaiano o l'ottusità con cui si continua su una strada del tutto sbagliata da Chiaiano ad Acerra, a Giugliano ,Caserta, Nola...
Semplicemente l'autoritarismo e gli interessi forti contro l'ambiente si sono solo blindati con leggi antidemocratiche! Ma se questo può (parzialmente) risolvere il problema giudiziario, non sposta di una virgola quello inerente la salute dei cittadini. Perchè un disastro ambientale non smette di essere tale "per decreto"!

E invece un altro piano rifiuti, nella direzione "Rifiuti Zero", è possibile e necessario!

Lo dimostreremo con ZWIA09 (zero waste international alliance),
il forum internazionale di 4 giorni che dal 18 al 21 febbraio si svolgerà a Napoli c/o ISTITUTO CASANOVA piazzetta Casanova,4 (via San Sebastiano).
Organizzato da Zero waste, e la rete rifiuti zero.
Ospitato a napoli dalla Rete campana Salutre Ambiente.
Parteciperanno rappresentanti istituzionali, amministratori, tecnici, ricercatori e attivisti da tutte le parti del mondo per dimostrare che l'alternativa è possibile e praticabile, come già avviene in importanti città, da San Francisco a Tel Aviv. E soprattutto che la bomba ecologica campana si può e si deve disinnescare!

Per questo continuiamo quotidianamente a sostenere le resistenze dei comitati e dei cittadini impegnati a difendere il bene comune!

Rete Campana Salute e Ambiente

(inoltro:  < Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo >)

Commenti (1) >> feed
se i nodi ci sono... attendiamo gli sviluppi, ovviamente
scritto da msirca, febbraio 06, 2009

Bertolaso indagato, dimissioni immediate!

Autore dell’articolo: Santolo Felaco

Articoli autore in RSS - Sito Web dell'autore: ChiaiaNOdiscarica. No alla discarica a Chiaiano

La notizia apparsa nella giornata di ieri che vede il sottosegretario all’emergenza rifiuti Guido Bertolaso indagato nell’inchiesta “Rompiballe” per traffico illecito di rifiuto e truffa ai danni dello Stato, rappresenta l’ennesimo e gravissimo scandalo della vicenda rifiuti Guido Bertolaso si è presentato a Napoli come l’uomo della provvidenza, l’uomo di cui potersi fidare. Abbiamo ben presto compreso a nostre spese che di Bertolaso e Berlusconi non ci si può fidare! Il ritovamento dell’amianto a Chiaiano sversato illegalmente e non denunciato, il suo spostamento e continui strani movimenti all’interno della cava di Chiaiano, ci raccontano di come la struttura commissariale sui rifiuti guidata da Guido Bertolaso è stata ed è tutt’ora una struttura corrotta che viola con il beneplacito del governo le norme a difesa della salute e dell’ambiente.

Ieri il procuratore generale Lepore che ha deciso di stralciare la posizione di Bertolaso dovrà decidere sulla posizione di chi “teneva nelle proprie mani i fili della catena di comando del commissariato ai tempi dei fatti contestati dall’inchiesta rompiballe”. Marta Di Gennaro infatti altro non faceva che eseguire ordini che Guido Bertolaso emanava direttamente. Lepore è chiamato a giudicare la posizione di Bertolaso, lo stesso Lepore che davanti all’evidenza certificata, documentata e denunciata dal presidio permanente contro la discarica di Chiaiano e Marano, della movimentazione dell’amianto ha fatto spallucce, decidendo di non procedere al sequestro della zona ed al blocco dei lavori. Lo stesso Lepore che oggi è chiamato a chiarire chi controlla l’operato del governo che in nome dell’emergenza legifera ed agisce in deroga a leggi, norme, normative europee, diritti dei cittadini. Davanti ad una archiviazione non potremmo far altro che parlare di un vero e proprio atto di regime in cui l’operato del governo è coperto dalla complicità della magistratura mentre la salute ed i diritti dei cittadini vengono calpestati sistematicamente.

Non ci si può fidare di questi signori che hanno già distrutto il nostro territorio! Dimissioni immediate di Guido Bertolaso! Chiediamo il blocco immediato dei lavori a Chiaiano ed in tutte le opere di costruzione di discariche ed inceneritori previste dal piano rifiuti, fare chiarezza su gli interessi difesi dalla strattura commissariale, rifare il piano rifiuti con la partecipazione delle comunita’ territoriali.

Presidio permanente contro la discarica di Chiaiano e Marano


Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy
Ultimo aggiornamento ( venerdý 06 febbraio 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2018 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.