Home
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati e ricorda che si riunisce tutti i martedì alle 21.30 in via di Brozzi 334 Firenze.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Accesso





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Chi è online
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 24802237
Calendario Eventi
Maggio 2016
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2526272829301
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
Ultimi Eventi
No Latest Events
Sondaggi
Serve veramente un inceneritore nella Piana?
 
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale






Syndication

Nuovo inceneritore Cosa possiamo fare ora per fermarne la costruzione ? PDF Stampa E-mail
Scritto da Antonio A.   
mercoledì 27 aprile 2016
 
I PARADOSSI DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA PDF Stampa E-mail
Scritto da Antonio A.   
domenica 24 aprile 2016

Pubblichiamo un’interessante lettera dell’Ing. Alberto Bellini, Ex-Assessore all’Ambiente del Comune di Forli, dimessosi nell’agosto scorso per la sua diversità di vedute con l’amministrazione forlivese (LEGGI),  nel quale si esprimono forti perplessità sulla gestione dei rifiuti operata dalla società Hera s.p.a., società multiutility con sede in Bologna. Una società che è un vero “colosso nel cuore della rossa Emilia Romagna, una super-partecipata degli enti locali (tutti Pd) da Bologna a Ferrara, da Ravenna a Modena e altri 261 comuni (al 99% centrosinistra)” e all’interno della quale non si poteva che ritrovare“mezzo Pd locale, con un occhio di riguardo ai «trombati», a cui il partito non fa mai mancare un contentino” (Il Giornale, 12/12/2014).

Diciamo una società che, tanto per cambiare, in passato ha fatto parlare di sè più per gli stipendi d’oro dei suoi amministratori, politici ed ex-politici, trombati e non (LEGGI), e che ci interessa da vicino in quanto interessata nella realizzazione del nuovo inceneritore di Case Passerini, a Sesto Fiorentino

 
A Firenze il 17 Aprile si vota SI PDF Stampa E-mail
Scritto da Antonio A.   
venerdì 18 marzo 2016
bozza_volantino_x_la_stampa_colore_fr
Ultimo aggiornamento ( venerdì 18 marzo 2016 )
 
Referendum 17 Aprile contro le trivelle vota SI PDF Stampa E-mail
Scritto da Antonio A.   
mercoledì 02 marzo 2016
volantino_no_triv_2
Ultimo aggiornamento ( mercoledì 02 marzo 2016 )
 
Progetto raffazzonato e pessimamente gestito... PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
mercoledì 03 febbraio 2016
...." questo aspetto può autorizzare smaltimento di materiali inquinanti e addirittura favorire lo smaltimento doloso di sostanze pericolose o nocive che verrebbero diluite in terre meno inquinate."....
 
Lettera aperta al Presidente Mattarella PDF Stampa E-mail
Scritto da Antonio A.   
sabato 09 gennaio 2016

Caro Presidente Mattarella,

abbiamo ascoltato ed apprezzato il suo discorso di fine anno, in particolare dove Lei ha toccato il tema dell’inquinamento e delle sue ricadute per la salute.

Il tema è di stringente attualità, specie  in queste settimane di continui superamenti dei livelli di smog ed in cui ci sembra paradossale che non si possa far altro che sperare in un cambiamento delle condizioni climatiche ( come se ”magicamente” con la pioggia gli inquinanti si dileguassero e non ricadessero viceversa al suolo) e sembra che non ci resti altro che confidare nella “benignità” di quella  Natura che viceversa costantemente violiamo. 

Proprio a questo proposito, come cittadini italiani, ci rivolgiamo a Lei  per esprimerle tutto il nostro più profondo sgomento e la nostra angoscia per i tempi che stiamo vivendo. 

 
Smontato l’uso strumentale che Enrico Rossi fa degli alberi PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedì 28 dicembre 2015

http://www.perunaltracitta.org/2015/12/22/2500-baionette-verdi-nella-piana/

250.000 baionette verdi nella Piana. Smontato l’uso strumentale che Enrico Rossi fa degli alberi

Gli interventi di forestazione urbana possono adempiere a diverse funzioni positive, quali il sequestro di carbonio, la mitigazione dell’inquinamento, la conservazione della biodiversità e la connettività ecologica. L’uso che ne fa il Presidente della Regione Toscana Rossi però è francamente troppo strumentale e propagandistico: numeri in libertà per giustificare il via libera all’aeroporto della coppia Renzi&Carrai, al pericoloso nuovo inceneritore e alle altre cementificazioni previste, tra cui i nuovi mercati generali (cfr. Parco della Piana, 250mila alberi per ridurre le emissioni di CO2).

 

 
Andiamo a chiederlo ad Arpat PDF Stampa E-mail
Scritto da Antonio A.   
giovedì 03 dicembre 2015
arpatpresidio12dic
Ultimo aggiornamento ( giovedì 03 dicembre 2015 )
 
La Commissione europea per l'economia corcolare PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
mercoledì 02 dicembre 2015

Bruxelles, le 2 dicembre 2015

La Commissione ha adottato oggi un nuovo e ambizioso pacchetto di misure per incentivare la transizione dell’Europa verso un’economia circolare, che ne rafforzerà la competitività a livello mondiale e stimolerà la crescita economica sostenibile e la creazione di nuovi posti di lavoro.

La Commissione europea ha adottato oggi un nuovo e ambizioso pacchetto di misure sull'economia circolare per aiutare le imprese e i consumatori europei a effettuare la transizione verso un'economia più circolare e forte, dove le risorse vengono utilizzate in modo più sostenibile. Attraverso un maggior ricorso al riciclaggio e al riutilizzo, le azioni proposte costituiscono "l'anello mancante" nel ciclo di vita dei prodotti, a beneficio sia dell’ambiente che dell’economia. Si trarrà così il massimo valore e il massimo uso da materie prime, prodotti e rifiuti, promuovendo risparmi di energia e riducendo le emissioni di gas a effetto serra......
 
ORDINE PROVINCIALE DEI MEDICI Pistoia PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedì 30 novembre 2015

ORDINE PROVINCIALE

DEI MEDICI-CHIRURGHI

E DEGLI ODONTOIATRI

Viale Adua, 172 – PISTOIA

...

Il medico non deve soggiacere ad interessi, imposizioni e suggestioni di qualsiasi natura.

Anche se la difesa dell’ambiente travalica le possibilità d’intervento del singolo e richiama la responsabilità dei decisori politici, nazionali ed internazionali, i medici, come professionisti deputati a tutelare la salute delle persone, non possono rinunciare a denunciare l’aumento delle malattie provocato dall’inquinamento dell’aria, del suolo e dell’acqua, dal degrado ambientale e dallo sfruttamento insensato delle risorse naturali.
 
Da leggere PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedì 17 novembre 2015

 

http://www.e-gazette.it/sezione/imballaggi/istat-aumenta-raccolta-differenziata-italia-siamo-ancora-sotto-40

 

http://www.e-gazette.it/sezione/imballaggi/rapporto-ispra-aumentano-rifiuti-cresce-anche-raccolta-differenziata

Ultimo aggiornamento ( martedì 17 novembre 2015 )
 
VIII Congresso di Medicina Democratica PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedì 17 novembre 2015

OTTAVO CONGRESSO NAZIONALE DI MEDICINA DEMOCRATICA ONLUS

Organizzato con il Dipartimento di Statistica dell’Università di Firenze

FIRENZE 19 – 21 NOVEMBRE 2015

Sala Convegni VILLA RUSPOLI – Piazza Indipendenza 9 – Firenze (19-20 novembre)
Sala Convegni – Università di Firenze – Via Laura,48 – Firenze (sabato 21 novembre)

PARTECIPAZIONE PREVENZIONE SALUTE

Fattori di rischio per la Salute dei Lavoratori e dei Cittadini: dalla ricerca, alla comunicazione, all’eliminazione
Rischio statistico e Rischio zero

iscrizione: http://www.medicinademocratica.org/wp/?page_id=2812

Ultimo aggiornamento ( martedì 17 novembre 2015 )
 
Lubiana prossima "capitale verde" dell'Europa. PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
giovedì 12 novembre 2015
...il Governo centrale sloveno ha ormai dichiarato ufficialmente che in Slovenia non verranno costruiti nuovi inceneritori, e la cosa la stiamo usando come esempio (anche se con alterne fortune) per gli altri Paesi  dell'Allargamento (i Paesi dell'Europa Centro-Orientale)
 
Genova: il consiglio comunale dice No all’inceneritore PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
giovedì 12 novembre 2015

..... ESSENDO gli inceneritori infrastrutture “pesanti”, impianti molto costosi, che richiedono alimentazione con flussi di indifferenziato garantiti per25 anni, deprimono la RD e inducono a produrre sempre più rifiuti per ammortizzare l’investimento, a carico degli utenti con elevate tariffe TARI ed elevate bollette per elettricità prodotta con incentivi statali;

ESISTENDO scenari operativi alternativi, impianti a freddo con trattamento meccanico e biologico per recupero di materia dall’indifferenziata (TMB), praticabili e praticati, che costano molto meno, si costruiscono più velocemente, comportano più posti di lavoro, non inquinano con danni alla salute e all’ambiente, emettono meno gas serra, permettono di risparmiare energia in quantità tripla;......

 
Dal Comitato Greve Rifiuti Zero PDF Stampa E-mail
Scritto da Antonio A.   
sabato 07 novembre 2015

GREVE IN CHIANTI 06/11/2015

 

Il Comitato Greve Rifiuti Zero, trasmette questa lettera di messa in mora del Comune di Greve in Chianti da parte di Rossano Ercolini, Presidente di Zero Waste Italy. Il Comune di Greve viene così sospeso dalla lista nazionale ed internazionale dei Comuni Rifiuti Zero, per il suo deprecabile atteggiamento ’nimby’: l’inceneritore non lo voglio a Greve, ma mi va bene che sia fatto a Firenze.

Con l’occasione ricordiamo i prossimi appuntamenti promossi dal Comitato Greve Rifiuti Zero:

-Martedi 10 novembre, abbiamo promosso una cena a Greve, al Ristorante La Piazzetta,( sotto alla Coop), alle ore 20, per contribuire a finanziare le spese legali per contrastare l’inceneritore di Firenze, per prenotazione scrivere mail a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo   In seguito a questo input, in altri Comuni vicini (Impruneta, San Casciano, Tavarnelle, Bagno a Ripoli) si stanno organizzando cene con analoghe finalità.

-Sabato 14 novembre al  circolo ACLI di Grassina via San Michele a Tegolaio 1, alle ore 10, riunione plenaria per la costituzione di Comitati nazionali per un’agricoltura biologica –biodinamica. Per la salvaguardia della casa comune.

 -Dal 19 al 21 novembre, 8° Congresso Nazionale di Medicina Democratica, dal titolo: PARTECIPAZIONE PREVENZIONE SALUTE, fattori di rischio per la Salute dei lavoratori e dei cittadini: dalla ricerca, alla comunicazione, all’eliminazione del rischio. Rischio statistico e Rischio Zero. Organizzato con il Dipartimento di Statistica dell’Università di  Firenze, nella sala convegni di Villa Ruspoli ,Piazza Indipendenza 9 (19-20 novembre) e sala convegni  Università di Firenze, via Laura 48-Firenze (sabato 21 novembre).Ingresso libero.

-Sabato 12 dicembre, alla Limonaia di Panzano, alle ore 10, seminario sul compostaggio, tenuto dal dottor. Federico Valerio, chimico ambientale. Il compostaggio, una buona pratica per Rifiuti Zero (senza inceneritori).

Per il Comitato Greve Rifiuti Zero, Gian Luca Garetti

 

 
Messa in mora del comune di Greve PDF Stampa E-mail
Scritto da Antonio A.   
sabato 07 novembre 2015

                                                                                                                                    CAPANNORI IL 06/11/2015

 

Dopo il Consiglio Comunale Straordinario del Comune di Greve in Chianti, svoltosi il 15710/2015, in cui il Sindaco e la maggioranza hanno espresso parere favorevole all’inceneritore di Case Passerini, contraddicendo il Protocollo Rifiuti Zero, approvato dallo stesso Consiglio Comunale con deliberazione n° 011 del 25/01/2013, il Comitato di Garanzia Nazionale istituito per monitorare la coerenza del percorso dei Comuni Rifiuti Zero, al fine di tutelare la qualità e la credibilità del progetto Rifiuti Zero, anche in seguito all’assemblea popolare del 22/10/2015, mette in mora il Comune di Greve in Chianti, sospendendolo dalla lista nazionale ed internazionale dei Comuni Rifiuti Zero. Di questo viene data notizia al Sindaco Paolo Sottani, al Presidente del Consiglio Comunale ed all’opinione pubblica.

                                        Per il Comitato di Garanzia Nazionale dei Comuni Rifiuti Zero

                                                                      Rossano Ercolini

                                                            Presidente di Zero Waste Italy

                                            e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ; cell.3382866215

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 17 di 1150
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2016 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.