Home
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati e ricorda che si riunisce tutti i martedì alle 21.30 in via di Brozzi 334 Firenze.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Accesso





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Chi Ŕ online
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 13625279
Calendario Eventi
Marzo 2015
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2324252627281
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
Ultimi Eventi
'25/02/15'
Alla CdiP Colonnata, Sesto Bene Comune
'07/03/15'
Opere inutili e mobilità sostenibile. A Firenze, Via San Gallo 25
Sondaggi
Serve veramente un inceneritore nella Piana?
 
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale






Syndication

Ciao Fabio! PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
sabato 14 febbraio 2015


La commemorazione per l'improvvisa morte di Fabio Lucchesi si terrà domani (sabato) alle 14,45 presso la Croce Verde di Lucca.

Viale Castracani, 468/D Lucca.
https://www.google.it/maps/place/Croce+Verde+Pubblica+Assistenza/@43.84461,10.520714,15z/data=!4m2!3m1!1s0x0:0x53d3867b6eb49b97

I familiari non hanno ancora comunicato la data del funerale, quindi l'appuntamento è per domani (oggi 14 febbraio 2015) per ricordare insieme l'amico Fabio.

( Un infarto fulminante ci ha tolto Fabio Lucchesi. L'amico di mille battaglie, alcune vinte e altre non perse, ma ancora da vincere. Il vuoto che lasci tra le nostre fila, difficilmente sara' colmato, perche' non e' ancora nato chi puo' sostituirti.

Spero che l'ottimismo che spesso condividevamo, possa aiutarci a passare questo dolore.

Sei stato un fratello.

Gian)fabio

__._,_.___

Ultimo aggiornamento ( sabato 14 febbraio 2015 )
 
Un "testimone" da raccogliere... PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
giovedý 12 febbraio 2015
LUCCA. Il mondo dell'ambientalismo e della politica lucchese è in lutto per l'improvvisa morte di Fabio Lucchesi, stroncato da un infarto all'esterno della stazione ferroviaria di Lucca nel pomeriggio di giovedì. Lucchesi, 54 anni, era conosciutissimo per le sue battaglia a difesa dell'ambiente, oltre che per la professione di maestro elementare che svolgeva nella scuola di Capannori.
 
Mamme NO INCENERITORE PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
giovedý 12 febbraio 2015
inceneritore_v6_sms_peretola_12_febbraio_2015
 
Province e Regione vassalle delle lobbies degli inquinatori PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
domenica 01 febbraio 2015
Riceviamo dal prof. Roberto Barocci

Dopo la seconda Sentenza del Consiglio di Stato, che annulla le
autorizzazioni all'esercizio dell'inceneritore di Scarlino, la Giunta
Regionale Toscana sui appresta a rilasciare la terza autorizzazione.
Segue intervista oggi su "La Nazione".
Salute,
Roberto Barocci
--------------------------------
La Nazione
Data: Sun, 01 Feb 2015 09:37:39 +0100

«Inceneritore da convertire. Piaccia o no»
Barocci replica a Periccioli: continueremo coi ricorsi. Perché
l'inquinamento c'è .....
Ultimo aggiornamento ( domenica 01 febbraio 2015 )
 
Province vassalle delle lobbies dell'inquinamento PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
sabato 31 gennaio 2015
https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/DocumentViewer/index.html?ddocname=HESKORZGH2E3ZZPGTHGSHGQQ7A&q=scarlino%20or%20energia%20or%20follonica
 
Mani in pasta? PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
sabato 31 gennaio 2015

Coordinamento dei Comitati della Piana

Apprendiamo con vivo sconcerto che i vertici di Quadrifoglio sono indagati dalla Procura fiorentina  per il presunto mancato tracciamento di rifiuti pericolosi e radioattivi.

Il fatto inquieta di per sé ma ancor più poiché taluno  degli  indagati è dirigente  della società Qtermo , alla quale è stata affidata la realizzazione dell’inceneritore di case Passerini  che ha  in corso le procedure di autorizzazione.

Riteniamo che la delicatezza delle indagini e la gravità delle ipotesi per cui  si procede  dovrebbe giustificare un atto di responsabilità da parte degli indagati  i quali non riteniamo siano nella condizione di mantenere incarichi così delicati, fin quando non sarà definitivamente chiarita la loro posizione.

 

Il Coordinamento

(il titolo del post non proviene dal comunicato)

 
Organizzare l'opposizione, sostenere le alternative PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
mercoledý 14 gennaio 2015
locandinax24
 
Sollecito ai parlamentari per l'esame della Legge Rifiuti Zero PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
mercoledý 07 gennaio 2015
https://www.change.org/p/alla-presidente-della-camera-dei-deputati-on-laura-boldrini-al-presidente-della-commissione-ambiente-della-camera-on-ermete-realacci-a-tutti-i-membri-della-commissione-viii-ambiente-della-camer-richiesta-urgente-di-calendarizzazione-in-commissione-am?after_sign_exp=member_sponsored_donation  zero_waste
Ultimo aggiornamento ( mercoledý 07 gennaio 2015 )
 
Auguri puliti e sinceri PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
mercoledý 24 dicembre 2014
auguri_altrasesto_2-731x1024
 
Inceneritore e Aeroporto, quale futuro per gli abitanti della Piana Fi Po Pt PDF Stampa E-mail
Scritto da Antonio A.   
martedý 09 dicembre 2014
volantino_lippi_1
 
RIFIUTI ? MEGLIO DIFFERENZIATI CHE INCENERITI PDF Stampa E-mail
Scritto da Antonio A.   
martedý 02 dicembre 2014
volantino_assemblea_a_brozz4
Ultimo aggiornamento ( martedý 02 dicembre 2014 )
 
Inceneritori: malaffare organizzato (e impunito) PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
martedý 02 dicembre 2014

Il 15 marzo 2008 su Canale 10 l’allora presidente della Provincia di Firenze, Matteo Renzi, accusò l’onco-ematologa Patrizia Gentilini dei Medici per l’Ambiente e sostenitrice della pericolosità degli inceneritori, di allarmismo...

...Gli inceneritori sono dannosi? “Se metti una tonnellata di rifiuti in un forno inceneritore” così l’ambientalista Domenico Finiguerra “una quota (fino a un terzo) ti resta in ceneri da smaltire in discariche di servizio, una quota (per la pulizia degli impianti) va in liquidi e quindi nel ciclo idrico, una quota è trattenuta nei filtri. E il resto? Non sparisce di certo. Non si distrugge. Semplicemente vola via.

 
Le mani in cui i nostri sciagurati amministratori, vogliono mettere il nostro futuro... PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
lunedý 24 novembre 2014

http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-99deeb3f-3b2b-425b-a775-66e4c3a4e5de.html

 

Hera è una delle più grandi municipalizzate d’Italia e gestisce luce, acqua, gas e rifiuti per 250 comuni in Emilia-Romagna, Marche, Veneto e Venezia-Giulia. La società ha sede in centro a Bologna in un’area industriale dismessa dove lavorano settecento persone. Sulla base di documenti inediti Report è in grado di documentare il livello di inquinamento presente nel suolo di quei terreni e i rischi per la salute a cui, secondo le analisi svolte da Hera stessa ma mai divulgate, i dipendenti sono sottoposti andando a lavorare lì dentro ogni giorno. L’inquinamento coinvolge anche alcune falde. Hera è anche un esempio di come vengono scelti i manager che amministrano le grandi municipalizzate dove i requisiti necessari spesso non sono le competenze.


[Chi ha visto  l’ultimo numero  di report sa di che cosa si parla e dice molto sul senso responsabilità di questo soggetto (e degli organi di controllo), per di più di matrice pubblica  a cui è stata affidata  la costruzione e  la gestione dell’inceneritore che intendono  costruire a case Passerini. Non si hanno peraltro notizie di smentite e precisazioni, al momento. ndrmsirca]

 

Ultimo aggiornamento ( lunedý 24 novembre 2014 )
 
Da inceneritore a fabbrica di materiali PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedý 11 novembre 2014

http://www.legnanonews.com/news/2/42665/

Accam: da inceneritore a fabbrica di materiali

Un progetto innovativo, il primo in Italia: tarsformare un inceneritore in una fabbrica dei materiali. E' il sogno dei sindaci di 5 piccoli comuni nostro territorio (Buscate, Canegrate, Castano Primo, Magnago e Vanzaghello) dopo un incontro in Regione. Di seguito il comunicato diffuso in giornata.

 

 
Una moderna "Disfida di Barletta" fra CiviltÓ e Oscurantismo PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedý 04 novembre 2014
Delegazioni da nove tra Paesi europei ed extraeuropei (incluse numerose delegazioni da tutta Italia) daranno vita ad un evento europeo promosso da Zero Waste Italy, Zero Waste Europe, GAIA (Global Alliance for Incinerator Alternatives) e dal Movimento per la Proposta di Legge Rifiuti Zero della Puglia con il patrocinio di ISDE Italia (Medici per l’Ambiente). In particolare è previsto l’arrivo di rappresentanti dalla Spagna, dalla Slovenia, dalla Bulgaria, dall’Inghilterra, dagli Stati Uniti e dal Giappone oltre che da Croazia e Serbia. Per l’Italia vi saranno delegazioni di comitati e associazioni che lottano contro l’incenerimento dei rifiuti nei cementifici e contro l’incenerimento in generale....
 
Campi Bisenzio (FI) Sindaco conformista PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
sabato 01 novembre 2014
 (Fossi cuor di leone..)
 
Comunicato stampa

Petizione popolare: sull'inceneritore il Sindaco di Campi non prende posizione!!

Grande partecipazione di cittadini al Consiglio Comunale di ieri 30 ottobre per la risposta del Sindaco alla petizione popolare “No inceneritore, SI strategia rifiuti zero” sottoscritta da oltre 1300 firme e presentata efficacemente da un portavoce a nome dei firmatari.
Il Sindaco Fossi ha parlato molto di “buone pratiche” e si è impegnato per estendere la raccolta differenziata con il “porta a porta”(come richiesto dalla petizione), ma ha eluso la questione di fondo strettamente collegata alla “strategia rifiuti zero”ovvero opporsi, dire un chiaro NO alla costruzione dell'inceneritore previsto a Case Passerini.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 17 di 1112
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2015 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.