Risposta alla Provincia FI, la nostra campagna per il NO
Scritto da Coordinamento dei comitati della Piana FI PO PT   
giovedý 29 novembre 2007
Coordinamento dei comitati della piana Firenze Prato Pistoia 

Comunicato stampa

Il coordinamento dei comitati della piana risponde alla “ campagna mediatica” di Renzi,  Presidente  della Provincia di Firenze con  i propri  manifesti/volantini (..) dei quali è stata iniziata una massiccia diffusione via  Internet su Firenze, la provincia e soprattutto su Campi Bisenzio dove, domenica prossima, dalle ore otto alle ore 20 si voterà sull'inceneritore della piana.

I nostri manifesti chiedono al referendum del 2 dicembre di votare no! due volte no! : 

 

 

I nostri manifesti chiedono al referendum del 2 dicembre di votare no! due volte no! : 

 (descrizione)

A) -della pericolosità del inceneritori-: 

1.-“ sì hai capito bene: 170 medici della piana hanno detto no all'inceneritore. Troppo pericoloso per i cittadini”                                                                                     Al referendum del 2 dicembre vota no due volte no.  

2.-sì hai capito bene.vogliono fare un altro inceneritore! Dopo quel che accade a San Donnino  non pensavo che avrebbero osato tanto! Non voglio lasciare in eredità ai miei nipoti una terra piena di veleni (1)                                                      (1) “ l'Istituto superiore di sanità ha proposto la sorveglianza sanitaria in prossimità del inceneritori per alcuni tipi di tumori maligni (sarcoma tessuti molli) che rappresentano circa l'1% di tutti tumori maligni degli adulti e circa il 7% di quelli dei bambini.” questo perché “soprattutto i processi di incenerimento dei rifiuti comportano il rilascio di sostanze chimiche ad azione tossica alcune delle quali sono state associate ad un incremento dei dischi di sarcomi”(www.iss.it)    

3.-Sì hai capito bene! gli inceneritori moderni non fermano le polveri più piccole e pericolose. Sta scritto anche nei documenti della provincia di Firenze.(1)     (1)   vedi valutazione di impatto sanitario sul sito della provincia di Firenze. 

 B) -delle alternative agli inceneritori-  

1.-Sì hai capito bene: in 1000 città italiane la raccolta differenziata è oltre il 50%. In tre mesi a Peretola e Signa : 63% con la raccolta domiciliare. A Novara 68%, a Treviso 70%, a Capannori 83% (stessi abitanti di campi). E quel che resta? In  impianti meccanico biologici che recuperano materiale e non inquinano(1)  (1) In uno studio dell'aprile del mila sette il ministero dell'ambiente considera rimpianti meccanico biologici valide alternative al inceneritori (www.federambiente.it)  

2.-sì hai capito bene. L'inceneritore non elimina rifiuti. Quello di canti produrrebbe scorie pericolose per 35.000 t l'anno. Meglio, molto meglio rimpianti meccanico biologici che recuperano ancora materie non inquinano. E per di più costano meno della metà degli inceneritori (2)                                       (2)  In uno studio dell'aprile del duemilasette il ministero dell'ambiente considera rimpianti meccanico biologici valide alternative al inceneritori (www.federambiente.it)  

La campagna informativa è in corso. Sono al lavoro  50 volontari da alcuni giorni. Contiamo   sull'effetto diffusivo della rete per raggiungere il maggior numero di persone. La campagna ha attualmente un costo di € 22,00 (ventidue,zero zero ) riguardante la stampa e plastificazione a colori dei cinque volantini.    

Sabato pomeriggio  dalle 15 a conclusione della campagna informativa per il NO, verrà tenuta una manifestazione a Campi Bisenzio in piazza della resistenza nei giardini posti sul retro della Sede Comunale .                                                       Invitiamo a partecipare tutti i cittadini di Campi Bisenzio ed anche tutti i cittadini della piana chiedendo loro di prendere consapevolezza che la battaglia referendaria che si concluderà domenica sera è un momento importante per il futuro della piana, punto di arrivo di una mobilitazione intensa gestita dal coordinamento dei comitati e punto di partenza per una rinnovata campagna per il cambiamento delle politiche  attuali della gestione dei rifiuti. Per chiedere alle classi dirigenti il massimo senso di responsabilità, e la garanzia della massima partecipazione dei cittadini  e delle categorie economiche  alle scelte sul territorio che riguarderanno anche le future generazioni.  

UNA RICHIESTA  PRESSANTE AL PREFETTO DI FIRENZE 

È a tutti noto come il comune di Campi Bisenzio, con l'attuale vicesindaco, anziché di farsi soggetto garante  del referendum come si addice ad una istituzione – che è  la casa di tutti -  ha deciso di "scendere in campo" a favore del si all'inceneritore aprendo una campagna molto aggressiva  che ha utilizzato mezzi e risorse pubbliche in modo unilaterale e disinformante .                                                             Ben avrebbero potuto i partiti della maggioranza, ed anche il vicesindaco, costituirsi in “comitato per il sì” analogamente a quanto accaduto con la costituzione del comitato per il No  ed effettuare così una campagna ad armi pari.                                 Il coordinamento nutre la massima fiducia e ringrazia, fin d’ora, le associazioni che partecipano alla organizzazione e alla gestione della consultazione, coadiuvate  da una rappresentanza, seppure minoritaria, dei comitati per il No.                                  Allo stesso tempo, poiché l’ amministrazione ha violato in modo palese l’obbligo di imparzialità a cui era tenuta per legge chiediamo al  Prefetto di Firenze di vigilare sul referendum, perché venga fornita ogni garanzia sullo svolgimento delle  operazioni; garanzia che l’attuale amministrazione ha dimostrato di non sapere fornire.                                                                                                                                 Invita i partiti, e soprattutto quelli che  si sono resi compartecipi delle scelte  a favore dell’incenerimento  da mostrare serietà e  di astenersi  dallo strumentalizzare il voto referendario, per basse finalità elettoralistiche. La posta in gioco è troppo  importante.                                                                                                     Il Coordinamento  dei comitati della piana

Commenti
i manifesti in risposta a quelli di Renzi (i nostri meno di 30€, quelli di Renzi 650.000€)
scritto da com.red, dicembre 15, 2007

http://www.noinceneritori.org/index.php?option=com_content&task=view&id=524&Itemid=2




busy
Ultimo aggiornamento ( lunedý 31 marzo 2008 )