Con il Coordinamento alla Marcia per la giustizia di Quarrata PT
giovedý 30 agosto 2007
Il Coordinamento dei Comitati della Piana Fi-Po-Pt  aderendo con il Comitato Promotore alla Marcia per la Giustizia il prossimo 8 settembre, ed in comune accordo con lo stesso informa che;
I Comitati Locali, le Associazioni e TUTTI coloro che vorranno testimoniare la loro solidarietà verso la lotta contro TUTTI gli Inceneritori e contro la riapertura dell'Inceneritore di Montale, partiranno assieme a padre ALEX ZANOTELLI dall'Inceneritore CIS di Montale alle ore 17 per confluire alle ore 18 in Piazza Gramsci ad Agliana nella 14a MARCIA PER LA GIUSTIZIA Agliana - Quarrata (PT) che quest'anno verte sul tema dei beni comuni:
l'aria che respiriamo, l'acqua che beviamo, la salute che ci vogliono togliere,
(segue piattaforma)

Sabato 8 Settembre 2007

 

Arrivo a Quarrata Piazza Risorgimento ore 21

 

All'arrivo parleranno:

Riccardo PETRELLA - Teresa STRADA - don Luigi CIOTTI - Gherardo COLOMBO - padre Alex ZANOTELLI - Gianni MINA' - GianCarlo CASELLI - Giulietto CHIESA

 

Alle 21,45 è previsto un collegamento in diretta con il Vaffanculo Day di Bologna con: Beppe GRILLO

A seguire: don Luigi Ciotti e Gherardo Colombo parleranno da Quarrata in diretta con Bologna

--------------------------------------------------------------

Note organizzative:

Al termine è previsto un servizio di pulman per il ritorno ad AGLIANA e stiamo verificando anche la fattibilità per il ritorno all'Inceneritore.

Chi ha il sacco a pelo può essere ospitato nel Palazzetto dello Sport di Quarrata.

 

                                           ********************************************************************************************************************

 

Le nostre mobilitazioni hanno sempre detto un NO senza se e senza ma ad ogni scelta inceneritorista, dovunque essa si localizzasse. Tuttavia la  nostra tradizione di lotte ha saputo anche elaborare e promuovere  soluzioni alternative basate in primo luogo sulla riduzione dei rifiuti - vale a dire sulla urgenza di avviare modalità produttive che risparmino materia ed energia e che non abbiano effetti dannosi sulla salute di lavoratori e abitanti: allungamento del ciclo di vita delle merci e produzioni pulite – sul riutilizzo, sul riciclaggio, sul compostaggio e sul trattamento a freddo del residuo. Una strategia a portata di mano, cosi semplice e facile da mettere in atto (purchè politicamente lo si voglia) che da risultati tangibili quasi immediati, che non costa e favorisce l'occupazione  come le raccolte differenziate spinte attraverso il sistema porta a porta. Basta utilizzare i soldi – che sono nostri –  buttati in sistemi impiantistici vecchi ed obsoleti, che fanno guadagnare i soliti noti a discapito dei cittadini e per di più “Avvelenano l’Ambiente””.

 

La nostra è una lotta a difesa della salute, del territorio e delle relazioni ecologiche ci porta a porre al centro la difesa dei beni collettivi fondamentali: acqua,energia,biodiversità,suolo.

 

In questo contesto la gestione dei rifiuti nel nostro territorio  - così come in gran parte del paese -  presenta molte inadempienze ed illegalità commesse dalle Amministrazioni stesse le quali non rispettano le leggi da loro stesse emanate. Oltre a permettere l' emissione di sostanze tossiche, nocive e dannose, le amministrazioni del comprensorio Montale/Agliana/Quarrata e Pistoia non raggiungono la quota minima fissata dalle leggi per la raccolta differenziata e dove addirittura nel caso della discarica del “Fosso del Cassero di Serravalle Pistoiese”  oltre il 70% dello spazio della discarica è riservata ai rifiuti speciali provenienti da fuori Ato e da fuori Regione Toscana, depauperando sostanzialmente la disponibilità della stessa a sfavore dei cittadini Toscani, veri proprietari del Territorio.

La richiesta del raddoppio volumetrico della discarica stessa, dimostra come le nostre amministrazioni gestiscono il territori ed i beni comuni solo con un mero tornaconto economico in favore di pochi, nonostante ci sia la inequivocabile “””insostenibilita’ ambientale di tali scelte e progetti.”””

 

 

Per questo chiediamo a tutti i Comitati, Associazioni, Partiti Politici e singole Persone, l'adesione a questa breve piattaforma, ma soprattutto una massiccia presenza alla Manifestazione che proprio per la grave attualità è diventata un punto simbolico e centrale di lotta per tutta la Gestione di Rifiuti e le susseguenti scelte impiantistiche a livello Regionale come pure l'inizio di un coinvolgimento più assiduo di tutti i Movimenti su una questione comune a tutte le persone e tema della marcia stessa.

 

“ La salvaguardia dei beni comuni ”

 

 

Sottoscrizione per adesione da inviare ad uno dei seguenti indirizzi email:

 

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

Si prega di diffondere in tutte le reti possibili e vi aspettiamo numerosi

in via Walter Tobagi a Montale (Pt) luogo di partenza del corteo.

Commenti

busy
Ultimo aggiornamento ( lunedý 31 marzo 2008 )