sciogliere i comuni che non fanno ( o fanno male) la raccolta differenziata
Scritto da Claudio   
mercoledý 18 ottobre 2006

 

 ROMA, 18 ott - Sciogliere i comuni che non assicurano la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani: e' quanto prevede un ddl elaborato dal presidente della commissione ambiente del senato Tommaso Sodano. Secondo Sodano ''l'emergenza rifiuti della Campania e' il livello visibile e immediatamente percepibile di una situazione drammatica che riguarda in realta' l'intero paese. Nonostante l' impegno di alcune realta' nell'avviare serie politiche di raccolta differenziata e riciclaggio in Italia cresce la quantita' di rifiuti da smaltire. Se non prendiamo seri provvedimenti tra vent'anni ne saremo sommersi''. Secondo il parlamentare ''ci sono studi che dimostrano come differenziando i rifiuti si puo' passare agevolmente dai 532 kg prodotti ogni anno individualmente a 160-170. E' chiaro che dove cio' non avviene c'e' una mancanza di volonta' politica di organizzare la raccolta porta a porta dal momento che e' dimostrato che quella fatta in strada non funziona. E' necessario dare un segnale inequivocabile e e ineludibile per impedire che si continui a rinviare, costruire discariche e progettare inceneritori''. (ANSA). GER

Commenti

busy
Ultimo aggiornamento ( venerdý 20 ottobre 2006 )