Home
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Accesso





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Chi Ŕ online
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 72338880
Calendario Eventi
Febbraio 2018
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2930311 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 1 2 3 4
Ultimi Eventi
'25/02/18'
Incontro Regionale
Sondaggi
Serve veramente un inceneritore nella Piana?
 
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale






Syndication

Ambientefuturo news Luglio 07-tris: la truffa infinita PDF Stampa E-mail
giovedý 26 luglio 2007
Sommario
  • Nuovo rinvio in Senato per chiudere con la truffa dei sussidi agli inceneritori
  • La chiusura dell'inceneritore di Montale PT e il "caso toscano"
  • ammontano ormai a 978 i comuni italiani con tassi di raccolta rifferenziata superiore al 50%, nel 2003 erano 507.
Ultimo aggiornamento ( mercoledý 02 aprile 2008 )
 
Polemiche sull'Inceneritore di Montale: ARPAT risponde PDF Stampa E-mail
giovedý 26 luglio 2007

Analisi ARPAT presso l’inceneritore di Montale

Con riferimento a quanto riportato da alcuni quotidiani in merito a presunti ritardi nella diffusione dei dati relativi alle misure effettuate alle emissioni dell’inceneritore di Montale si rileva quanto segue:

- come previsto dal programma annuale di attività di ARPAT approvato dal Consiglio Regionale della Toscana e pubblicato sul BURT n. 26 del 27/06/2007, anche “nel corso del 2007 continuerà ad essere garantito, ed implementato, il piano di controllo degli impianti di incenerimento secondo le linee di indirizzo e con le frequenze definite nel corso del 2006 (frequenza annuale), ove troveranno spazio anche le attività mirate a valorizzare gli autocontrolli dei gestori assicurati sia attraverso i sistemi di monitoraggio in continuo delle emissioni, per una loro corretta gestione secondo procedure condivise, sia da rilevamenti manuali. Tra questi particolare attenzione sarà dedicata alla “validazione” del processo di determinazione dei microinquinanti organici”;

Ultimo aggiornamento ( giovedý 26 luglio 2007 )
 
RENZI: Avanti sul termovalorizzatore di Firenze, "lo dobbiamo alle generazioni future" ! PDF Stampa E-mail
mercoledý 25 luglio 2007

 (ANSA) - FIRENZE, 24 LUG - ''Abbiamo subito gli insulti di Beppe Grillo e di tanti cittadini che non hanno capito, ma sul termovalorizzatore di Case Passerini abbiamo deciso di decidere, senza perdere neppure un giorno''. Lo ha detto il presidente della Provincia Matteo Renzi presentando la relazione sul piano di gestione dei rifiuti che ora dovra' essere discusso nella seduta straordinaria del Consiglio provinciale voluta dalle opposizioni.
   Renzi ha espresso soddisfazione per come l'Amministrazione ha gestito il problema dello smaltimento rifiuti, ricordando che il 18 luglio scorso e' stato approvato il piano industriale dell'Ambito territoriale ottimale (Ato 6) che contiene anche le disposizioni per il termovalorizzatore di Case Passerini.   

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 25 luglio 2007 )
 
Facce di bronzo PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
martedý 24 luglio 2007

 http://www.e-gazette.it:80/index.asp?npu=118

Saglia-Capezzone incentivi più trasparenti alle rinnovabili 

Roma, 23 luglio – Stefano Saglia, vice presidente della commissione attività produttive della camera, insieme al presidente Daniele Capezzone, chiedono più trasparenza sui costi degli incentivi alle rinnovabili che si scaricano sui consumatori tramite la bolletta dell'energia elettrica

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 02 aprile 2008 )
 
Arriva sui telefonini l'invasione dei messaggi verdi. PDF Stampa E-mail
Scritto da Claudio   
martedý 24 luglio 2007

AMBIENTE: DA DOMANI ARRIVANO GLI SMS SEPARA-RIFIUTI

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - Arriva sui telefonini l'invasione dei messaggi verdi. Da domani 24 luglio una pattuglia di eco-sms raggiungera' infatti i cellulari di circa 50mila cittadini romani per invitarli a moltiplicare gli sforzi sulla raccolta differenziata. L'iniziativa, che rientra nella campagna ''Butta bene vivi meglio'' finalizzata a far arrivare la raccolta differenziata dei rifiuti di Roma a quota 40% entro il 2008, e' frutto di un accordo tra Comune, Ama e Vodafone. Il testo degli sms e' semplice

(''Fai la raccolta differenziata! Difendi l'ambiente e migliori il tuo futuro'')

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 02 aprile 2008 )
 
Lensi FI propone una commissione interprovinciale ad hoc sull'incidente di Montale PT PDF Stampa E-mail
martedý 24 luglio 2007

"Ritengo importante e doveroso per la sicurezza dei cittadini fare piena luce su quanto è accaduto al termovalorizzatore di Montale -afferma il Consigliere provinciale Massimo Lensi (FI)- in provincia di Pistoia, individuando in una commissione interprovinciale ad hoc lo strumento istituzionale adeguato. L’Arpat sostiene che a Montale il livello delle emissioni inquinanti sia sei volte superiore al limite consentito dalla legge. Si parla anche di diossina, di fumi neri e di controlli non adeguati alla pericolosità di un impianto che, è bene ricordarlo, dovrebbe “raddoppiare” la portata di termodistruzione di rifiuti entro pochi anni. Siamo di fronte all’inizio di una situazione critica, che in pochi giorni potrebbe precipitare nel caos.

 
il pro-sindaco di Campi Chini tende la mano al comitato referendario PDF Stampa E-mail
lunedý 23 luglio 2007

“Siamo disponibili a collaborare con il Comune per l’organizzazione e la gestione del referendum sull’inceneritore nella Piana ma il referendum è, e resta, un’iniziativa del Comitato referendario che non ci faremo scippare da nessuno”.

 Il presidente del Comitato per il referendum contro l’inceneritore nella Piana Franco Galli risponde in termini netti al pro-sindaco di Campi Bisenzio Adriano Chini che nei giorni scorsi aveva manifestato la volontà di promuovere, con il comitato, la consultazione referendaria: “Noi andremo comunque avanti con le date del 10 e 11 novembre che abbiamo previsto per il referendum autogestito- continua Galli. Ricordo a Chini che il comitato, da sempre, si è mosso per poter ottenere un referendum istituzionale e che se siamo arrivati a prospettare una consultazione autogestita è perché le istituzioni ci hanno negato la possibilità di arrivare a un referendum ufficiale”.

Ultimo aggiornamento ( lunedý 23 luglio 2007 )
 
Abitare in prossimitÓ di un inceneritore di rifiuti aumenterebbe il rischio di cancro PDF Stampa E-mail
Scritto da Claudio   
domenica 22 luglio 2007
(Secondo uno studio condotto dall'istituto nazionale francese di geriatria, e pubblicato il 30 novembre, a seconda dei gradi di esposizione, classificati da "medio" a "forte", il rischio certo per chi abita nelle vicinaze di un inceneritore di rifiuti di contrarre il cancro al seno e al fegato aumenta dal 4,8 al 6,9 %)
Habiter à proximité d'un incinérateur d'ordures augmenterait le risque de cancer

Article publié le 30 Novembre 2006
Source : LE MONDE.FR avec AFP
Taille de l'article : 447 mots

Extrait : Selon le degré d'exposition, le risque augmente de contracter des cancers du sein ou du foie, affirme l'Institut national de veille sanitaire. Le risque de développer un cancer – du sein et du foie notamment – s'accroît avec l'exposition aux fumées d'incinérateurs d'ordures ménagères, révèle une étude menée par l'Institut national de veille sanitaire (INVS) publiée jeudi 30 novembre. Selon le degré d'exposition (classé de "médiane" à "forte"), le risque constaté augmente de 4,8 % à 6,9 % p
Ultimo aggiornamento ( lunedý 23 luglio 2007 )
 
Comunicato del Cordinamento: l'Inceneritore Montale deve rimanere chiuso. PDF Stampa E-mail
Scritto da Adriana Pagliai   
domenica 22 luglio 2007

Troppi i danni in quasi 30 anni di disonorato servizio!!  Troppi i dubbi sulla correttezza delle procedure !!! I comitati chiedono l'intervento della Magistratura.

.....Cittadini ed il Comitato auspicano che la maggiore preoccupazione di amministratori, tecnici e partiti politici diventi, non tanto quella di riaprire urgentemente l'impianto, quanto piuttosto quella di  verificare i danni prodotti attivando da subito  le necessarie indagini sui terreni, nel latte materno e fra le popolazioni esposte, come richiesto anche dal Presidente della IV Commissione Regionale Sanità Fabio Roggiolani (...), e di vietare,  tramite specifiche ordinanze, il consumo di prodotti alimentari derivanti dalle campagne circostanti.

Ultimo aggiornamento ( lunedý 23 luglio 2007 )
 
Politici inqualificabili salvano la truffa dei CIP6 PDF Stampa E-mail
Scritto da M. Bolognini   
sabato 21 luglio 2007

(in coda il contributo di Gianluigi Salvador e la tabella del WWF sui CIP6)

CIP 6, LO SCANDALO CONTINUA
SOLO UNA PAROLA ....... VERGOGNA !!!!!


Politici nocivi e truffaldini, non vengono in mente altre definizioni.
Giovedì 19 luglio il Senato ha accantonato l'emendamento alla Legge
Comunitaria 2007 che tentava di limitare lo scandalo dei finanziamenti CIP 6 ai soli "impianti realizzati ed operativi".


Ultimo aggiornamento ( domenica 22 luglio 2007 )
 
Comunicato del Coordinamento dei Comitati della Piana di Firenze Prato e Pistoia PDF Stampa E-mail
Scritto da Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT   
venerdý 20 luglio 2007

La chiusura dell’inceneritore di Montale conferma, se ce ne fosse bisogno, la inaffidabilità di questi impianti e la necessità e l’urgenza del loro superamento come sistema finale del ciclo dei rifiuti.

 
Assemblea a Montale PT sull'Incenritore PDF Stampa E-mail
venerdý 20 luglio 2007
Ieri sera abbiamo partecipato alla assemblea indetta da Rifondazione Comunista nella piazza di Montale, con argomento rifiuti. L'assemblea indetta con data precedente, non poteva prevedere l'esito di una decisione presa nella giornata di ieri, che avrebbe riacceso gli animi, oltre quello che già non sono. La chiusura dell'inceneritore per sforamento dei limiti di inquinanti immessi nell'aria, per ben 6 volte.

Ora, pur considerando la gravità della motivazione, in se per se, i cittadini non erano preoccupati del risultato delle analisi Arpat, che dimostravano una volta su tutte, la pericolosità di tali impianti; bensì, erano preoccupati che l'inceneritore non riaprisse più. Erano preoccupati di sapere quale piano di sicurezza avesse predisposto il sindaco, quale immediate azione a difesa della salute pubblica avessero intrapreso gli amministratori locali.
Ultimo aggiornamento ( venerdý 20 luglio 2007 )
 
Galantuomini PDF Stampa E-mail
Scritto da redazione   
giovedý 19 luglio 2007

La corte di Giustizia dell'Unione Europea si è  pronunciata sulla procedura per la realizzazione degli inceneritori siciliani 

statuendo che tale procedura è
illegittima per violazione delle norme comunitarie sugli appalti di servizi.
SENTENZA DELLA CORTE (Seconda Sezione)18 luglio 2007 «Inadempimento di uno Stato – Appalti pubblici di servizi – Direttiva 92/50/CEE – Convenzioni relative al trattamento di rifiuti urbani – Qualificazione – Appalto pubblico – Concessione di servizi – Misure di pubblicità»

......

38      Peraltro, nessuno degli argomenti addotti dal governo italiano per contestare tale qualificazione risulta convincente.....
Ultimo aggiornamento ( mercoledý 02 aprile 2008 )
 
Chiuso l'Inceneritore di Montale PT: Diossina sei volte oltre la norma. PDF Stampa E-mail
giovedý 19 luglio 2007

Da domani venerdì 20 luglio 2007 l'Inceneritore di Montale PT gestito dal CIS sarà chiuso per effetto dell'ordinanza odierna del sindaco Razzoli che ha preso atto della pubblicazione dei dati di ARPAT sui controlli sulle emissioni dell'impianto effettuati lo scorso maggio. Le emissioni delle diossine sono risultate ben sei volte superiori ai limiti di legge.

Questi dati preoccupanti rendono purtroppo ragione alle richieste dei Comitati della Piana che da anni chiedono tempi certi per la chiusura definitiva dell'inceneritore di Montale, e ritengono assurda la spesa pubblica (finanziata con le nostre tasse) di 28 milioni di euro per il suo attuale ampliamento.

Altrettanto assurda è l'intervista di oggi del sindaco Razzoli all'agenzia governativa greenreport laddove afferma : "l'episodio di oggi dimostra che il nostro inceneritore è costantemente monitorato e che i controlli funzionano e che come abbiamo sempre detto in caso di problemi o dubbi gli amministratori sono pronti immediatamente a chiudere l'attività".

Riteniamo che se quei controlli fossero costanti, ed invece sono rarissimi, l'inceneritore di Montale starebb sempre chiuso. Il Sindaco tutela per legge la salute dei cittadini con i fatti e non con l'imbonimento delle parole. Sulla base dei fatti questo sindaco deve andare a casa. Che la Fiorella Alunni gli stia preparando un posto?

Ultimo aggiornamento ( giovedý 19 luglio 2007 )
 
Attenzione, precauzione e cura (I care) 2 PDF Stampa E-mail
Scritto da Aprileonline   
giovedý 19 luglio 2007

(da Aprileonline, il problema visto da vicino)

http://www.aprileonline.info/4122/rifiuti-in-campania-lemergenza-e-norma

Tonino Scala*,  17 luglio 2007 L'approfondimento     

Sono passati 14 lunghi anni, durante i quali non è decollata la raccolta differenziata, non si sono chiuse le discariche abusive, non si sono interrotti i traffici dei rifiuti tossici. Di rimando, abbiamo assistito ad una manomissione sistematica del territorio, ad una produzione incontrollata dei rifiuti, ad un costante avvelenamento dei suoli, delle acque e dell'aria. Sembra di essere arrivati al capolinea. Come condividere il nuovo decreto sui rifiuti?

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 02 aprile 2008 )
 
Attenzione, precauzione e cura (I care) PDF Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Stampa WWF Italia   
giovedý 19 luglio 2007

Il WWF chiede al Ministero dell’Ambiente  di farsi promotore di
linee guida sulle centrali a biomasse a livello nazionale  

.....Quanto sta accadendo con la centrale del Mercure dovrebbe  far riflettere tutti e spingere il Ministero dell’Ambiente a farsi  promotore con urgenza, insieme al ministero dell’Agricoltura e a quello  dello Sviluppo economico, della redazione di Linee guida nazionali che  individuino e promuovano i criteri per un impiego sostenibile delle  biomasse nel nostro paese....

 
<< Inizio < Prec. 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 Pross. > Fine >>

Risultati 953 - 969 di 1210
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2018 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.