Home
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati e ricorda che si riunisce tutti i martedì alle 21.30 in via di Brozzi 334 Firenze.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Accesso





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Chi Ŕ online
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 13494044
Calendario Eventi
Febbraio 2015
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2627282930311
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 1
Ultimi Eventi
'06/02/15'
A Padova: Comprendere i conflitti ambientali
Sondaggi
Serve veramente un inceneritore nella Piana?
 
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale






Syndication

ContabilitÓ mortuaria PDF Stampa E-mail
Scritto da Claudio   
martedý 27 marzo 2007

 INCENERITORE FORLI’: TUMORI IN AUMENTO, E' POLEMICA

.....Questo è uno studio certamente molto serio, condotto con finanziamenti della Comunità Europea (2 milioni e mezzo di Euro), che avvalora, senza ombra di dubbio, tutti i nostri timori su questi impianti inutili (72% di raccolta differenziata in 60 giorni con porta a porta nel comune di Forlimpopoli a 8 km da Forlì)

Ultimo aggiornamento ( martedý 27 marzo 2007 )
 
Il risparmio sui costi PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
lunedý 26 marzo 2007

(Qualcuno propone di incenerire tutto per ovviare a questi delitti ambientali; dalla padella nella brace.... e in ogni caso questi eventi accadono in assenza di governo e controllo del territorio quando non con più o meno tacite complicità che ogni tanto emergono.)

 

 

 

 

http://www.lanuovaecologia.it:80/rifiuti/ecoreati/7356.php 

ECOREATI

Truffa dei rifiuti in Toscana Smaltivano scarti pericolosi irregolarmente, 260 persone coinvolte nelle indagini della polizia provinciale di Livorno. L'operazione è partita dai controlli su un'azienda che si occupava della bonifica di un sito inquinato 

 

Ultimo aggiornamento ( martedý 27 marzo 2007 )
 
Particolato fine e ultrafine e ictus PDF Stampa E-mail
Scritto da Damiano   
lunedý 26 marzo 2007

Associations of Fine and Ultrafine Particulate Air Pollution With Stroke Mortality in an Area of Low Air Pollution Levels

Associazioni tra inquinamento dell'area da particolato fine ed ultrafine e mortalità da ictus in una zona di basso inquinamento dell'aria.

 La ricerca è stata effettuta da studiosi finlandesi, ed è apparsa da poco tempo  sulla rivista scientifica Stroke http://stroke.ahajournals.org/cgi/content/full/38/3/918 
Ultimo aggiornamento ( lunedý 26 marzo 2007 )
 
Liguria invasa dai rifiuti napoletani PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca   
domenica 25 marzo 2007

«Non sappiamo esattamente quanti rifiuti finiscano realmente in Germania, e quanti invece tornino indietro: le ecoballe non sono sottoposte a nessun tipo di controllo e pertanto non possono essere smaltite dagli inceneritori tedeschi». Possibile quindi, che «questi pericolosi rifiuti - aggiunge De Gregorio - tornino in Italia, e a quanto pare, finiscano per essere smaltiti anche in Liguria».

 Fonte: ilGiornale.it

di Riccardo Re - domenica 25 marzo 2007, 07:00
Parte con un duro attacco alla Regione la campagna elettorale per il Comune e la Provincia del senatore Sergio De Gregorio, leader di Italiani nel mondo e presidente della Commissione Difesa di Palazzo Madama, pronto a scendere in campo alle prossime elezioni amministrative in maniera indipendente dai due poli. «Burlando 30 giorni fa ha minacciato Bassolino (presidente diessino della Regione Campania, ndr) di non garantire più lo smaltimento dei rifiuti campani - spiega De Gregorio - e questo significa che in Liguria, ancora oggi, si sta tentando di sopperire alle inadempienze campane, causando gravi danni ambientali per chi abita a Genova e in Provincia». 

Ultimo aggiornamento ( domenica 25 marzo 2007 )
 
Le confezioni di pasta... PDF Stampa E-mail
Scritto da Bolina   
venerdý 23 marzo 2007

http://www.ecodallecitta.it:80/index.php?id=7119

 

Comieco - Consorzio per il Recupero e il Riciclo di Imballaggi a base Cellulosica e Barilla, una delle maggiori aziende alimentari italiane, lanciano una campagna per sensibilizzare i consumatori alla raccolta differenziata delle confezioni di pasta.

Ultimo aggiornamento ( domenica 25 marzo 2007 )
 
Renzi, Florence multimedia e l'informazione "senza trucchi" PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
giovedý 22 marzo 2007


aha_logo Inceneritore, le nanopolveri responsabili dell'ictus cerebrale

Lo denuncia la quotata rivista neurologica americana Stroke

Fonte: http://stroke.ahajournals.org/cgi/content/full/38/3/918

Ultimo aggiornamento ( domenica 25 marzo 2007 )
 
Una "utopia" a portata di mano PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
sabato 17 marzo 2007

Galeano ha dipinto l'utopia come irraggiungibile, quella immagine poetica è diventata un alibi? Questa che trattiamo lo è invece raggiungibile, è a portata di mano.

E'vero che occorre nel frattempo arrivare alle produzioni pulite, a non produrre più i materiali che non possono essere riciclati (tra l'altro è il nostro pianeta che ci sta da tempo suggerendo di fare qualche passo indietro visto che ancora troppi nelle cui mani sono le sorti del globo terracqueo sono attila avidi, ignoranti e inadeguati al compito). Chi, specialmente con responsabilità di governo della cosa pubblica, "non ci arriva" perciò non è capace di prendere iniziative dettata da conoscenza, coscienza, buonsenso oltre che da leggi vigenti, ignora gli strumenti che pure esistono tra cui le scuole che insegnano a produrre materiali e oggetti che non saranno mai scarti (o al più tardi possibile), non adotta pratiche virtuose per le strutture pubbliche, non partecipa al mercato delle materie riciclate per estenderne la fruizione, ebbene deve capire anche con l'aiuto delle denunce attraverso i media, che ha l'obbligo di farlo. Questi amministratori arretrati e inadempienti vanno pedinati, pressati, inseguiti, chiamati a rendere conto dei loro comportamenti. Gli amministratori che  si impegnano a rispettare leggi europee e anche italiane, vanno citati come esempio positivo da seguire.

I cittadini correttamente informati sanno come comportarsi per aiutare se stessi e l'ambiente in cui vivono (ad es. "non compro più quel prodotto!) oltre che supportare gli amministratori rispettosi delle norme e vorrebbero tanti più amministratori di questo ultimo tipo. (ndrmsirca)

http://www.greenreport.it:80/contenuti/leggi.php?id_cont=6463

Eugenio Baronti: «Il Porta a porta ha anche implicazioni culturali» 

«Rifiuti zero è un’utopia, ma le utopie servono anche per alzarsi, per cominciare a camminare e per fare qualche passo in avanti».

Ultimo aggiornamento ( martedý 20 marzo 2007 )
 
NIMBY Ŕ la cura PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
venerdý 16 marzo 2007

Due documenti: uno di Luca Mercalli e uno di Greenreport: due modi di vedere  i cittadini che lottano per i diritti elementari che dovrebbero essere garantiti a tutti e le loro motivazioni.

 

- Nimby, un treno in ogni cortile  di Luca Mercalli – Meteorologo di RAI3 «Che tempo che fa» e presidente SMI

(dove l'A.V. serve anche per ampliare il discorso, ndr)

- http://www.greenreport.it/contenuti/leggi.php?id_cont=6352

Nimby, termometro e febbre

(dove le domande sembra abbiano già una risposta, ndr)

 

 E’ pericoloso aver ragione dove le autorità costituite hanno torto (Voltaire)

Ultimo aggiornamento ( venerdý 16 marzo 2007 )
 
Incrociare le dita e pregare di non ammalarsi.... PDF Stampa E-mail
Scritto da Claudio   
mercoledý 14 marzo 2007

Comunicato Stampa

ISDE, Associazione Medici per l'Ambiente Unaltracittà/Unaltromondo

Rimosse le ricerche scientifiche fatte fino ad oggi.
Inceneritore, Arpat e Ars ignorano gli effetti delle polveri ultrafini

Incrociare le dita e pregare di non ammalarsi. E' l'unica cosa che potranno fare gli abitanti della Piana fiorentina dopo la costruzione del nuovo inceneritore......

 
Impianto incenerimentoTrieste: diossina decuplicata PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
mercoledý 14 marzo 2007

 Sequestrato impianto AceGas-Aps a Trieste per rischio diossina
giovedì, 15 febbraio 2007 12.24

MILANO (Reuters) - I Carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Udine hanno sequestrato in mattinata a Trieste, l'impianto di incenerimento di AceGas-Aps, la multiutiliy nata dalla fusione delle ex municipalizzate di Trieste e Padova, per le quantità eccessive di diossina emesse nell'aria.

 
Difendere la salute e il territorio PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
mercoledý 14 marzo 2007

RETE NAZIONALE RIFIUTI ZERO

Solidarietà agli abitanti di Serre e della valle del Sele 

 A voi donne e uomini della valle del  Sele, di Serre e di Campagna,  alla vostra straordinaria capacità di difendere la salute e il territorio contro  la violenza della falsa democrazia, fondata sugli affari e sull’ incompetenza.   

 

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 14 marzo 2007 )
 
Le ipocrite mimose PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
giovedý 08 marzo 2007

(Le persone di Legambiente qui intervistate sono evidentemente in contrasto con le posizioni conosciute di Legambiente, posizioni inceneritoriste fin dalla prima ora al punto da essere riferimento per le amministrazioni toscane –specificamente a suo tempo dei DS-  che hanno fatto la  scelta di incenerire i materiali post consumo a dispetto di ogni logica e buon senso. Risultati simili a questi qui riportati, riferiti a studi italiani, sono apparsi su Lancet nel 2002; era stata studiata la popolazione abitante intorno a inceneritori e era chiaro fin da allora che adolescenti – femmine e maschi- nati e vissuti nei dintorni di inceneritori, fossero a grave rischio di infertilità e affezioni all’apparato genitale. Ma anche molte coppie abitanti nella Piana e di età intorno ai 50 anni, hanno dovuto adottare i propri figli; una indagine su questi aspetti è stata richiesta da più cittadini in varie occasioni.

NEL GIORNO DELLA FESTA DELLE DONNE CHE RICEVONO UN OMAGGIO SPESSO IPOCRITA, ASSOLTO IN UN SOL GIORNO ANZICHE’ RISPETTO E DIRITTI DURANTE 365 GIORNI L’ANNO - COSA PERALTRO AUSPICABILE PER TUTTI: DONNE, UOMINI, BAMBINE, BAMBINI, VIVENTI A DUE, QUATTRO, TANTE ZAMPE E OVVIAMENTE IL PIANETA TERRA E LA SUA ATMOSFERA ANCHE EXTRATERRESTRE – IN QUESTO GIORNO, ECCO INVECE UNA DIMOSTRAZIONE PRATICA DEL DISPREZZO, DELLA ARROGANZA E DELLA IGNORANZA VOLUTA, DI AMMINISTRAZIONI E anche delle ISTITUZIONI PREPOSTE ALLA TUTELA DELLA SALUTE CHE QUESTE COSE LE SANNO BENE E DA ANNI ORMAI MA SPESSO SI PRESTANO LO STESSO A “COPRIRE” GLI AVVELENATORI. NON CI ADDORMENTIAMO, PRENDIAMO MOLTI CAFFE’ PERCHE’ CON “QUESTI” NON C’E’ DA RILASSARSI, ALLO STESSO MODO che con  QUELLI DI PRIA... ndrmsirca)

*****

 

Trovato il legame diretto tra contaminazioni da diossina e alterazioni delle pareti interne dell'utero.

 

Aam Terra Nuova • marzo 2007 pg. 4-5-6

 

Ultimo aggiornamento ( venerdý 03 ottobre 2008 )
 
AmbienteFuturo: le news di Marzo PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
martedý 06 marzo 2007

AMBIENTEFUTURO NEWS MARZO 07: “VINCE CHI FA ZERO”

SCOMPOSTO ATTACCO DI GREENREPORT AL COMUNE DI CAPANNORI 

 

....invece di attaccare la politica della Regione Toscana che non ha nemmeno raggiunto il minimo di RD previsto dal decreto Ronchi e che sta cercando di realizzare inceneritori a ripetizione incontrando l’opposizione di gran parte della popolazione, l’intervistatore, in una “intervista” (si fa per dire) al Sindaco del Comune di Capannori che ha, primo in Italia, dichiarato di voler perseguire la strada di RIFIUTI ZERO, cerca di banalizzare l’impegno del Comune ......
 
Considerazioni sanitarie di fronte alla costruzione di inceneritori (dovunque siano) PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
lunedý 05 marzo 2007

Inceneritori e malformazioni

 

 

Un nuovo studio fa chiarezza sul rapporto che intercorre tra termovalorizzatori e malformazioni congenite del palato e del labbro. Ricercatori del Centro Epidemiologico per la Sorveglianza delle Malformazioni Congenite di Austin (Texas, USA) hanno esaminato oltre 6.000 neonati per valutare l’aumento o meno della frequenza di questo tipo di malformazioni come conseguenza dell’esposizione della madre ad agenti inquinanti nei primi tre mesi di gravidanza, periodo in cui avviene la morfogenesi (http://uweb.txstate.edu/~fz01/Reprints/Zhan_2006_JOEM.PDF).

Dopo un’attenta valutazione dei dati gli autori hanno dimostrato che le donne gravide di età uguale o superiore ai 35 anni che hanno vissuto i primi tre mesi di gravidanza nel raggio di circa 1.600 metri da un TERMOVALORIZZATORE (la parola è sinonimo di INCENERITORE) hanno un rischio maggiore di dare alla luce un figlio affetto da labio e/o palatoschisi (malformazione congenita nota come labbro leporino).

Questa anomalia sembra essere correlata all'emissione nell'ambiente di metalli pesanti per cui l'aumento del rischio vale anche per quelle gravide che abitano ad 1,6 km da una CENTRALE A CARBONE. Gli studi effettuati fino ad oggi su questa relazione avevano dato risultati non sempre sovrapponibili. Adesso questa nuova ricerca mette chiaramente in risalto il pericolo che facciamo correre ai nostri figli ancor prima di nascere.

Dr. Giovanni Ghirga,

Portavoce del Coordinamento dei Comitati dei Medici del Comprensorio di Civitavecchia per l'Ambiente e la Salute, Roma, 20 febbraio 2007
Ultimo aggiornamento ( lunedý 05 marzo 2007 )
 
I sonni inquieti di un inceneritorista PDF Stampa E-mail
Scritto da Claudio   
lunedý 05 marzo 2007

 Prof. Federico Valerio

-" Decenni di investimenti e iniziative, tutti i principali opinion
leader dalla nostra, continui incontri con pubblici amministratori,
pubblicità a tutt'andare a giornali e televisioni. Tutto quello che
abbiamo fatto per convincere gli Italiani che incenerire i rifiuti è
bello ed inevitabile rischia di andare a fumo".-

 
Italia Leader in impianti MBT PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
lunedý 05 marzo 2007

L'Italia leader mondiale per i trattamenti a freddo dei rifiuti urbani.

In base ai dati dell'Osservatorio Nazionale Rifiuti ( che temiamo pochi
leggano) emerge una realtà nazionale assolutamente inedita, in merito
al destino finale dei circa 25 milioni di tonnellate dei rifiuti
urbani che ogni anno, in Italia, residuano alla raccolta
differenziata.

Prof. Federico Valerio

 
<< Inizio < Prec. 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 Pross. > Fine >>

Risultati 953 - 969 di 1109
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2015 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.