Home
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Accesso





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Chi Ŕ online
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 136730757
Calendario Eventi
Ottobre 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
301 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3
Ultimi Eventi
'27/09/19'
Parco della Piana, Sesto F.no
'28/09/19'
Cambiamenti climatici, Rete ValdiSieve
Sondaggi
Serve veramente un inceneritore nella Piana?
 
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale






Syndication

Fuochi d'artificio PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
lunedý 01 gennaio 2007
http://www.verdinrete.it/verdelitorale/fuochi_d'artificio.htm
 
FUOCHI d'ARTIFICIO E ASMA

Quando si parla di fuochi d'artificio, il pensiero corre in primo luogo ai numerosi infortuni causati dalle esplosioni, alle bruciature, alle ferite alle mani, come pure alle lesioni agli occhi e all'udito. Troppo spesso si dimentica un altro importante aspetto: Il fumo denso dei fuochi d'artificio è composto prevalentemente da polveri fini respirabili e velenose (PM10) che sono pericolose non solo per le persone che soffrono già di disturbi della salute ma anche per le persone sane.
Ultimo aggiornamento ( sabato 06 gennaio 2007 )
 
Grillo e certificati verdi PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca   
giovedý 28 dicembre 2006
 

 “Caro Beppe,
una buona notizia: la battaglia comune contro il Cip6 ha fatto un passo avanti. Il Consiglio dei Ministri ha ripristinato l’emendamento – scomparso al Senato - che esclude le fonti assimilate (tra queste gli inceneritori) dagli incentivi per le rinnovabili. Un successo, una buona notizia da far circolare. Insieme alla riapertura della Conferenza dei Servizi per il rigassificatore di Brindisi così da valutare in modo pieno ed esaustivo tutti i profili ambientali e alla decisione di aprire a marzo la Conferenza nazionale sull’energia e l’ambiente. Gli stimoli e le critiche che riceviamo sono utili, talvolta necessarie, ma è importante anche ricordare i risultati positivi e condividerli con chi si è battuto per ottenerli. Un incoraggiamento per chi come noi crede che un’altra economia sia possibile e che le proteste non vanno criminalizzate ma occorre raccogliere le tante proposte per l’innovazione che contengono.

Ultimo aggiornamento ( domenica 07 gennaio 2007 )
 
Regaliamoci le rinnovabili PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
domenica 24 dicembre 2006

Nessun giornale o televisione nazionale ne parla. La pubblicità dell’Enel, pagine e pagine di giornali e riviste, è più importante della nostra salute. Dei 3,1 miliardi di euro pagati ogni anno con le bollette dell’Enel. Di una notizia che riguarda il futuro delle energie rinnovabili......

 
Il passo del gambero PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
venerdý 22 dicembre 2006

www.metamorfosi.info - redazione 055/601790  

info su: bioenergia, settore dell'acqua, centrali a carbone, buste di plastica

Ultimo aggiornamento ( giovedý 04 gennaio 2007 )
 
Assemblea nazionale Rete Rifiuti Zero e altro PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
giovedý 21 dicembre 2006

Le ultime notizie riassunte da AmbienteFuturo:

I Comitati di tutta Italia indignati per l'indecente "balletto" sui CIP6 e sui certificati verdi agli inceneritori
Ultimo aggiornamento ( martedý 29 aprile 2008 )
 
Indagati Martini e i sindaci della Piana PDF Stampa E-mail
martedý 12 dicembre 2006

martinihomeIndagato il presidente della Regione Martini (nella foto) e i sindaci dei comuni di Firenze, Sesto, Campi, Scandicci, Signa e Calenzano per il superamento dei livelli di Pm 10 nell'aria

..... e loro nella Piana Fiorentina ci vogliono mettere anche un INCENERITORE !!!!!!!!!!!
Ultimo aggiornamento ( martedý 19 dicembre 2006 )
 
un segnale positivo PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
martedý 19 dicembre 2006

Premesso che la decisione più giusta sarebbe di togliere dalle strade quelle mini discariche con le ruote che sono i cassonetti, estendendo la raccolta differenziata porta a porta a tutti i quartieri di tutte le città, questa iniziativa non può che essere bene accolta anche considerando quanto costano i sacchetti di mater-bi. Naturalmente ci auguriamo che siano veramente "compostabili" e che l'iniziativa possa essere replicate e estesa.

Ultimo aggiornamento ( martedý 19 dicembre 2006 )
 
Meglio gli asini dei cassonetti? PDF Stampa E-mail
Scritto da Bolina   
venerdý 15 dicembre 2006

Non credo che qualche animalista si risenta perchè si fanno "lavorare" gli asini per favorire la raccolta differenziata o altro, l'importante è come sempre il  rispetto degli animali e non "sfruttarli come bestie".

Ogni idea che aiuti nelle buone consuetudini per la convivenza civile andrebbe sperimentata.

Il progresso è il raggiungimento della qualità con il massimo rispetto, il minimo spreco di risorse e energia e non necessariamente deve essere perseguito con macchine definite "moderne".

 

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 20 dicembre 2006 )
 
Stop alla costruzione di nuovi inceneritori PDF Stampa E-mail
mercoledý 13 dicembre 2006
Comunicato Stampa Unaltracittà/Unaltromondo
Inchiesta sullo smog. De Zordo: Stop alla costruzione di nuovi inceneritori.
Aggravano la pessima situazione sanitaria dell'area fiorentina"
Ultimo aggiornamento ( mercoledý 13 dicembre 2006 )
 
Basta contributi all'incenerimento dei rifiuti PDF Stampa E-mail
giovedý 07 dicembre 2006

STOP ALLA TRUFFA 

Basta contributi all'incenerimento dei rifiuti.

Accordo tra maggioranza e governo.

Ultimo aggiornamento ( giovedý 13 dicembre 2007 )
 
il 16 Dicembre Sali sul treno Non bruciamoci il futuro PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
lunedý 04 dicembre 2006
APPELLO  PER  LA MANIFESTAZIONE  REGIONALE  DI  SABATO  16  DICEMBRE 2006 
logo

SALI SUL TRENO

SENZA  LA GENTE NON SI DECIDE NIENTE 

NON BRUCIAMOCI IL FUTURO  

logo
CONCENTRAMENTO NEI GIARDINI DI FRONTE ALLA STAZIONE FERROVIARIA DI SANTA MARIA NOVELLA ALLE 14.30
direttrice Viareggio-Firenze: Sesto Fiorentino 14.08 - Firenze Rifredi 14.17 - Firenze SMN 14.22
direttrice Pisa Firenze: Empoli 13.47 - Signa 14.03 - Le Piagge 14.09 - Firenze Rifredi 14.17 - Firenze SMN 14.22
dir. Rufina Firenze: Rufina 13.29 - Pontassieve 13.37 - FiCampo Marte 13.54 - FiRifredi 14.17 - Firenze SMN 14.01

CORTEO PER LE VIE CITTADINE PASSANDO DAVANTI A PROVINCIA E REGIONE FINO A PIAZZA DELLA SIGNORIA

Ultimo aggiornamento ( giovedý 13 dicembre 2007 )
 
Comportamenti poco virtuosi PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
martedý 12 dicembre 2006

regione_toscanaDati ufficiali: nel 2005 più rifiuti e meno raccolte differenziate

Finalmente ecco i dati della produzione e delle raccolte differenziate del 2005 in Toscana: purtroppo le parole, i proclami e gli obiettivi non bastano

Da Greenreport 17 novembre 06 

FIRENZE. Pubblicati finalmente, con notevole ritardo, i dati della Regione sulla situazione dei rifiuti in Toscana (decreto del 29 settembre 2006 numero 4620, certificato il 9/10/2006).
I ritardi non sono stati motivati dall´episodio della falsa registrazione dei dati della Geofor di Pisa, bensì, questa la motivazione ufficiale di Arrr - perché non sono ancora stati comunicati i dati sulle presenze turistiche per un trimestre della Provincia di Pistoia.
La validazione dei dati di produzione e di raccolta differenziata effettuati da Arrr sono funzionali all’attribuzione del contributo applicato ai comuni per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati in discarica.
E quindi la reale situazione, al di là dei primati che rappresentano comunque motivo di orgoglio per le amministrazioni, conta soprattutto per il conseguente risvolto economico.

La sorpresa non è però stata delle migliori.

Ultimo aggiornamento ( martedý 12 dicembre 2006 )
 
Rubbia e il solare termodinamico PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
sabato 09 dicembre 2006

Carlo Rubbia, premio Nobel, "assunto" dagli spagnoli dopo che la sua idea di sviluppare il solare termodinamico in Sicilia era stata bocciata dal precedente governo.          (dal Il Secolo XIX  Domenica 29 ottobre 2006)

Sarà inaugurato entro l'anno in Andalusia il primo nucleo della più grande centrale d'Europa. Potrà fornire elettricità a oltre 180 mila utenze
Una città a energia solare - in Spagna inizia l'avventura             A. F. P. (Traduzione di Isabella Villa)

La centrale si estende su un campo di circa 70 ettari dove sono stati piantati 624 specchi che concentrano i raggi su una caldaia.....

Ultimo aggiornamento ( venerdý 15 dicembre 2006 )
 
Anche Celentano tifa per la salute? PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
martedý 05 dicembre 2006

primopiano_adriano_celentanoLa nostalgia mediatica della via Gluk o la consapevolezza che avanza di come si possa agire diversamente per organizzare in paesi e città una vita civile a misura  di persone civili?
Diamogli fiducia, propendiamo per la seconda ipotesi, è un bel regalo da parte di Celentano.

L'articolo dal sito de Il Corriere della Sera del 2 dicembre 2006 

Celentano ospite da Fabio Fazio
(...)
COMUNI - Celentano ha battuto anche sui temi ecologici. «Il potere è pericoloso perchè se non lo controlli ti spinge a fare cose pericolose come la guerra o la costruzione di inceneritori che spargono le polveri sottili.
E quando le respiriamo vanno direttamente nel sangue e fanno venire il cancro.
I comuni lo sanno questo. Sono i comuni di tutto il mondo i distruttori dell'umanità, i primi mandanti delle più grandi stronzate commesse sul pianeta. I comuni di destra e di sinistra hanno deciso di costruirne altri 180 perché se noi invece di incenerire i rifiuti inceneriamo il popolo risolviamo il problema».

Ultimo aggiornamento ( venerdý 15 dicembre 2006 )
 
Il grande bluff del "miglior inceneritore del mondo" PDF Stampa E-mail
Scritto da msirca   
sabato 28 ottobre 2006

 E' di questi giorni la notizia che il "termoutilizzatore" di Brescia ha ricevuto un riconoscimento per essere "il migliore al mondo" grazie a risultati che sarebbero ottenuti dall'impianto riguardo "salubrità, sicurezza e efficacia energetica e per la gestione complessiva del ciclo dei rifiuti".

Invitando a leggere il doc allegato che descrive come si fa a far tornare i conti, si rammenta che: 

La Direttiva 2000/76/CE del Parlamento Europeo mentre stabilisce “i tetti” per le emissioni degli inceneritori e detta le regole per gli Stati, afferma: (5) “Il principio precauzionale fornisce il fondamento per ulteriori misure. La presente direttiva si limita ai requisiti minimi relativi agli impianti di incenerimento e coincenerimento”  e (13) “Il rispetto dei valori limite di emissione (…) condizione necessaria ma non sufficiente a garantire il rispetto dei requisiti della direttiva 96/61/CE. (direttiva che dispone la prevenzione e la riduzione dell’inquinamento).

Rientrare nei parametri stabiliti dalle leggi europee non significa aver fatto quadrare il cerchio, specialmente se si è contribuito a affossare la raccolta differenziata al fine di avere "del buon combustibile sufficientemente calorifico" per alimentare i forni; anche i buontemponi del "Waste to energy research" che hanno attribuito il premio a Brescia partono dal presupposto che "quel combustibile" sia a costo zero; ciò unito all'imbroglio sulle analisi dellle emissioni, ha fatto evidentemente il miracolo....

Ultimo aggiornamento ( lunedý 31 marzo 2008 )
 
il prof.Paul Connett in Italia PDF Stampa E-mail
Scritto da Claudio   
venerdý 27 ottobre 2006

PRIME TAPPE DEL TOUR DI CONNETT
Il professore sarà di nuovo in Italia dal 16 al 28 novembre . Ancora il calendario degli appuntamenti non è definitivo quindi chi volesse organizzare eventuali iniziative è pregato di segnalarcelo immediatamente. Sicuramente oltre a visite ad impianti di trattamento meccanico biologico sarà di nuovo in TOSCANA per confutare la tesi  del  virtuoso  ricorso alla gassificazione che in California e negli Stati Uniti è oggetto di mobilitazione da parte dei movimenti ambientalisti e dei cittadini e per tornare a promuovere il percorso verso RIFIUTI ZERO. Inoltre sarà a MASSAFRA E A BARI . In particolare a Bari terrà una conferenza su invito dell’ISTITUTO AGRARIO DEL MEDITERRANEO visitandone anche lo sperimentale impianto di compostaggio.

Ultimo aggiornamento ( martedý 31 ottobre 2006 )
 
<< Inizio < Prec. 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 Pross. > Fine >>

Risultati 1174 - 1190 di 1261
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2019 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.