Home arrow Le alternative
Annunci

 https://www.lagazzettadilucca.it/cultura/ercolini-ospite-del-pianeta-terra-festival

Ercolini ospite del "Pianeta Terra Festival"

 

 

Sabato 8 ottobre alle ore 19 presso la sala sala convegni di Confindustria toscana nord sita a Lucca in piazza Bernardini, 41 Rossano Ercolini, goldman environmental prize 2013, sarà ospite del Pianeta Terra festival, che vede studiosi nazionali e internazionali confrontarsi per costruire una visione nuova per il futuro del nostro Pianeta.

All’evento, dal titolo “Dall’ego-logia all’eco-logia: quando i cittadini possono fare la differenza”, sarà presente con Ercolini anche Samir de Chadarevian, advisor, storyteller ed editorialista.

Entrambi dialogheranno con Irene Ivoi sull’importanza di ripensare ad un modello economico, antropologico e culturale del tutto ego-logico e inadeguato a risolvere le grandi sfide dei nostri tempi.

Dall’ego-logia all’eco-logia, un gioco di parole che fa appello ad una sfida:  il passaggio dal “modello lineare” (estrazione, produzione, consumo, smaltimento) centrato sullo sfruttamento sconsiderato della natura al “modello circolare” basato sul rispetto dei tempi e dei modi della rigenerazione ambientale.

L’ingresso all’incontro è gratuito fino ad esaurimento posti.

 

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

 

Nel frattempo potrete essere agevolati se lo visitate con il Browser Mozilla Firefox

  GRAZIE PER LA PAZIENZA!
 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

 
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Menu principale
Home
FAQ
Fare sul serio....
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 296500714
Calendario Eventi
Dicembre 2022
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2829301 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1
Ultimi Eventi
No Latest Events
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale






Vedi Oggi
Prossimi Eventi del mese
Mese Precedente Giorno Precedente
Giorno Successivo Mese Successivo

Incontro sulla ripubblicizzazione dell’acqua Stampa
Lunedi 29 Ottobre 2007, 08:00 - 17:00
inserito da msirca Visite : 4085

LA GESTIONE DELL’ACQUA IN ITALIA E IN TOSCANA:

UN OBIETTIVO COMUNE ALLA SINISTRA?

Lunedì 29 ottobre, alle ore 21, alla sala Arci di Piazza dei Ciompi 11, si tiene un incontro sulla ripubblicizzazione dell’acqua, organizzato dal circolo SD di Porta al Prato e al quale partecipano importanti rappresentanti del “quartetto” della sinistra

L’obiettivo dell’incontro è fare il punto sulla questione-acqua che a Firenze, come nel resto della Toscana, sta diventando di massima urgenza. Nel Chianti gli aumenti delle bollette sono stati del 20% in un colpo solo, a Firenze del 9,7% e in varie zone della Toscana l’acqua è spesso razionata. Come si è arrivati a tutto questo? E’ solo colpa della siccità? Per i partiti della sinistra, molta colpa è da attribuire all’ingresso dei privati nella gestione dell’acqua, un bene da considerarsi “comune”, essenziale alla collettività e pertanto non assoggettabile alle normali regole del mercato. La recente moratoria approvata in Parlamento per impedire ulteriori privatizzazioni, l’estesa partecipazione dei cittadini, in tutta Italia, alle iniziative promosse dai movimenti per l’acqua pubblica (in primis la consegna di oltre 400 mila firme al Parlamento italiano per chiedere la ripubblicizzazione), e le ambiguità celate dal decreto Bersani-Lanzillotta sulle privatizzazioni degli servizi locali saranno i punti principali della discussione di lunedì sera. Rifondazione Comunista e Sinistra Democratica saranno presenti con i propri responsabili nazionali ambiente, i Comunisti Italiani con il proprio responsabile nazionale per i rapporti con i movimenti, mentre per i Verdi ci sarà l’assessore Marco Betti, recente acquisto della giunta Martini, con delega all’acqua. Si spera che dalla serata uscirà una linea chiara anche per le iniziative locali della sinistra su questa tematica altamente scottante.

 

Info Marco Bazzichi


Luogo:
Contatti:

Indietro

Events v1.3beta Copyright © 2003-2006

Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2022 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.