Home arrow Notizie arrow Notizie arrow Richieste alla Provincia di Prato a seguito audizione Montanari
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Articoli correlati
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 139432107
Calendario Eventi
Novembre 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
282930311 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1
Ultimi Eventi
'25/10/19'
Davanti all'aeroporto. Firenze
'29/10/19'
I veleni di Manfredonia
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale







Richieste alla Provincia di Prato a seguito audizione Montanari PDF Stampa E-mail
Scritto da SocioAmbientale SGSMC   
venerdì 22 settembre 2006

Prato, 21 Settembre 2006  Unitamente all'opportunità di ascoltare l'esposizione del Dott. Montanari nell'odierno Consiglio Provinciale, il CCSP intende fornire ai Sig.ri Consiglieri ulteriore documentazione a supporto della tesi che l'incenerimento dei rifiuti non è economico, è rischioso sotto l'aspetto sanitario/ambientale e che una vera raccolta differenziata porta a porta si può realizzare in tempi brevi.

a)    Premesso che il 16 Maggio 2006 la Procura Repubblica ha chiuso l'inceneritore di Taranto, riaperto solo 2/3 giorni prima, ......perché continuava ad inquinare.!

b)    Premesso che il 31 Maggio 2006 la Procura Repubblica Veneta dopo il processo risarcitorio (perso da ENEL) per le emissioni di nano particelle dalla Centrale di porto Tolle ha avviato un nuovo procedimento contro ENEL & l' AD. Scaroni per Omicidio Colposo Plurimo.

 c)    Premesso che l' 11 Settembre 2006 la Procura Repubblica ha messo sotto sequestro l'Inceneritore di Manzano (Ud) per le emissioni di nanoparticelle.

d)    Premesso che Capannoni comune di 45.000 abitanti con 40 frazioni in soli 4 mesi con il porta a porta ha già raggiunto l'82% di R.D., ha creato 3 nuovi posti di lavoro e risparmiato € 15.000 sul budget comunale. (Dati certificati dall'assessorato all'ambiente del comune) 

e)    Premesso che la provincia di Novara in soli 6 mesi dal 55% ha raggiunto il 70% stralciando dal Piano Provinciale della Gestione dei Rifiuti la costruzioni di un inceneritore.

 f)     Premesso che l'Istituto Superiore Sanità attesta che la maggiore responsabilità nell'insorgenza dei sarcomi dei tessuti molli e dei linfomi Non-Hodgkin è da attribuire alle sostanze che si liberano dai processi di combustione "........e soprattutto i processi di incenerimento dei rifiuti"    www.iss.it/epam  (documenti) g)    Premesso che l'art. 32 della Costituzione riconoscendo la salute come diritto fondamentale dell'individuo ed interesse per la collettività, obbliga  di fatto ogni amministratore locale, in primis il Sindaco, ad ispirare  le proprio azioni  a principi di estrema cautela quando si tratti di salute pubblica;

                  Il Coordinamento dei Comitati per la Salute della Piana  CHIEDE 
alla Provincia di Prato di riconsiderare le politiche di gestione dei rifiuti provinciali fino ad oggi orientate esclusivamente verso soluzioni impiantistiche a caldo tramite incenerimento e di favorire piuttosto raccolte differenziate spinte con il sistema del porta a porta al fine di arrivare, in tempi brevi, ad un Piano di Gestione dei Rifiuti Provinciale senza ricorso all'incenerimento così come avvenuto in alcune grosse città italiane (es. Novara).

                     Il Coordinamento Comitati per la Salute della Piana 

Commenti (0) >> feed
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy
Ultimo aggiornamento ( martedì 26 settembre 2006 )
 
< Prec.   Pros. >
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2019 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.