Home arrow Notizie arrow Nano e micro polveri arrow Raggiunto un importante traguardo
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Articoli correlati
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 189637123
Calendario Eventi
Aprile 2021
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2930311 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2
Ultimi Eventi
No Latest Events
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale







Raggiunto un importante traguardo PDF Stampa E-mail
Scritto da Bolina   
domenica 08 aprile 2007
Terminata la raccolta fondi lanciata da Beppe Grillo, l’Associazione reggiana Carlo Bortolani Onlus è diventata proprietaria del Microscopio Elettronico a scansione ambientale per il valore di Euro 378.000,000. Firmata la convenzione con l’Università di Urbino che vede la Dott.ssa Antonietta Gatti responsabile scientifico. Al via il primo progetto di ricerca sui possibili effetti che l’inquinamento da polveri può avere sui bambini già dallo stato fetale. 

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

www.bortolanionlus.it

 

Via Lusenti, 16 Reggio Emilia 42100

Reggio Emilia 2 Aprile 2007

 

Terminata la raccolta fondi lanciata da Beppe Grillo, l’Associazione reggiana Carlo Bortolani Onlus è diventata proprietaria del Microscopio Elettronico a scansione ambientale per il valore di Euro 378.000,000. Firmata la convenzione con l’Università di Urbino che vede la Dott.ssa Antonietta Gatti responsabile scientifico.

 

 Al via il primo progetto di ricerca sui possibili effetti che l’inquinamento da polveri può avere sui bambini già dallo stato fetale.

Nel mese di marzo, dopo dodici mesi, è terminata la raccolta fondi lanciata da Beppe Grillo e che ha visto l’Associazione reggiana Carlo Bortolani Onlus essere il collettore nazionale della raccolta.

378.000,00 Euro (trecentosettantottomila euro) è la somma raggiunta da migliaia di donatori che dall’Italia e dall’estero hanno voluto essere piccoli azionari morali del Microscopio Elettronico a scansione Q200FEG e dello strumento accessorio di Microanalisi a Dispersione d’Energia EDS indispensabili per le ricerche sulle Nanopatologie.Un risultato che non si sarebbe mai raggiunto senza il popolo dei meetup di Beppe Grillo che in ogni angolo del Paese organizzavano manifestazioni, eventi e conferenze raccogliendo contributi e diffondendo informazioni sull’inquinamento ambientale.

Da Marzo quindi, l’Associazione reggiana Carlo Bortolani Onlus è proprietaria del Microscopio Elettronico a scansione Q200FEG acquistato per l’importo di Euro 378.000,00 grazie ad un significativo sconto ottenuto dalla ditta FEI che produce lo strumento.

Durante la raccolta fondi, l’Università di Urbino aveva instaurato contatti con l’Associazione Carlo Bortolani Onlus dimostrando forte interesse a sinergie sull’utilizzo del microscopio. E così, dopo mesi di trattative, mercoledì 28 Marzo l’Associazione Carlo Bortolani Onlus ha stipulato una convenzione con l’Università di Urbino nella persona del Prof. Rodolfo Coccioni, Direttore del Centro di Geobiologia dell’Università degli Studi di Urbino.Tale convenzione consiste in un contratto di comodato d’uso: l’Università potrà utilizzare gratuitamente il Microscopio a scansione ambientale per l’attività di ricerca scientifica. Conditio sine qua non proposta e accettata dall’Università di Urbino è la clausola secondo la quale “L’attività di ricerca oggetto della collaborazione sarà svolta sotto la completa responsabilità della Dott.ssa Antonietta Gatti la quale determina gestione, tempi, modi, durata, luogo dei singoli progetti”.La dott.ssa Antonietta Gatti è uno scienziato famoso in tutto il mondo che, lo ricordiamo, ha portato alla luce le conseguenze derivanti dall’uranio impoverito che hanno causato la malattia e successivamente la morte diversi soldati combattenti in Kossovo.

Ma le scoperte della scienziata sono molte e sono riconosciute a livello internazionale da una consistente documentazione scientifica. Proprio di recente la Dott.ssa Gatti ha inoltre assunto in incarico di collaborazione presso il Senato della Repubblica. Anche nel precedente Governo di Centrodestra la dott.ssa ha collaborato con il Senato. Ulteriore conferma che le sue ricerche e la sua autorevolezza riconosciute anche in Italia, prescindono dai colori politici.

Nella Convezione si stipula inoltre che: Entro il 31 dicembre di ogni anno il Centro di Geobiologia si impegna a produrre i risultati sulle ricerche eseguite con la strumentazione in oggetto inerenti le  Nanopatologie;il Centro di Geobiologia si impegna a dare rilievo ai risultati scientifici ottenuti nelle sedi scientifiche ed istituzionali di sua competenza. Inoltre potrà utilizzare i risultati degli studi per la partecipazione e realizzazione di altre attività di ricerca;Al raggiungimento degli obiettivi previsti dall’attività, il responsabile scientifico nella persona della Dott.ssa Antonietta Gatti informerà tempestivamente l’Associazione Carlo Bortolani Onlus dei risultati scientifici conseguiti.

L’equipe è già al lavoro. Il primo progetto riguarda la ricerca sui possibili effetti che l’inquinamento da polveri può avere sui bambini già dallo stato fetale. Ma non è tutto. Altri progetti sono in cantiere: terremo informati di volta in volta.

Cogliamo l’occasione per ricordare che è possibile devolvere il 5 per mille all’Associazione Carlo Bortolani Onlus: è sufficiente scrivere nell’apposito spazio delle denuncia dei redditi il Codice Fiscale, ovvero il n. 91105920358

Per eventuali ulteriori informazioni, tel: 0522.53.73.92 cell. 328.27.33.215.

Commenti (0) >> feed
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy
Ultimo aggiornamento ( giovedì 12 aprile 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2021 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.