Home arrow Notizie arrow No inceneritori arrow da Modugno (Bari)
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Articoli correlati
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 131078979
Calendario Eventi
Agosto 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2930311 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1
Ultimi Eventi
'24/08/19'
A Capannori, per colpire le mire di Rossi&C...
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale







da Modugno (Bari) PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca   
domenica 14 gennaio 2007

E-mail di richiesta informazioni da parte di G. (email firmata ricevuta il 7/01/2007)

Gentilissimo staff,
il mio nome è G. e sono un componente del comitato pro ambiente del comune di Modugno, una piccola città a una manciata di km da Bari. Papale papale, è il suo nucleo industriale, abbondantemente ammorbato da un tasso d'inquinamento terrificante che negli ultimi anni ha prolificato un numero notevole di tumori e di leucemie nella popolazione locale.
Nonostante questo stato penoso della nostra terra, è in atto la realizzazione di un inceneritore e di una centrale termoelettrica nella nostra città.
Mi sono imbattuta nel vostro bellissimo sito e ho capito subito, "ictu oculi", che siete davvero in gamba...ergo, mi piacerebbe tanto chiedervi qualche consiglio sul modo in cui il nostro comitato locale può muoversi.

Abbiamo già organizzato due manifestazioni (ad ottobre e a novembre) e tutto sommato la cittadinanza ha partecipato con molta motivazione, benchè ci aspettassimo una moblitazione + massiccia.
Il 12 dicembre è stata indetta una conferenza dei servizi, alla quale avrebbero dovuto partecipare il presidente della Regione Vendola, Pecoraro Scanio, il presidente della Provincia Divella, il sindaco di Bari. TUTTI VERGOGNOSAMENTE ASSENTI.

Il sindaco del nostro comune si sta comportando dignitosamente, accogliendo con buona lena le nostre richieste (ha invitato a nome del Comune il prof. Montanari il 27 gennaio; ha accettato di mettere a disposizione autobus per un'eventuale manifestazione a Roma) e dimostrando il suo incondizionato appoggio, ma noi siamo abbastanza scettici sui soliti minuetti politici e vogliamo passare all'"artiglieria pesante".

Il problema è che nel comitato si stanno distinguendo due diverse correnti di pensiero: chi vuole agire fattivamente con l'occupazione immediata della centrale (i cui lavori procedono a rilento, ma procedono!); chi vuol seguire l'approccio più "modère" secondo le procedure canoniche (attesa della risposta della Provincia e conseguenziali azioni). In ogni caso, Regione e Provincia non hanno mostrato il benchè minimo interessamento in occasione della conferenza dei servizi, motivo per cui è difficile accordare fiducia a questi politicanti prezzolati.

Vi sarei immensamente grata se mi deste qualche dritta...molti di noi non sono scafati con questo genere di problemi e anche una vostra sillaba di risposta sarebbe rivestirebbe per noi un'importanza vitale!

Con grandissima stima
G.

Commenti (1) >> feed
Tutta Italia è paese
scritto da Mariangela, gennaio 14, 2007

In attesa che dal Coordinamento ci siano risposte più tecniche o altre risposte in base alle preferenze di chi interviene, qualche informazione: lo "staff" non esiste, sono una serie di persone che costituiscono la redazione e che immette il materiale sul sito, sotto la supervisione di un esperto o due. Tutti volontari, il sito vive di questo "volontarismo" e credo che il nostro admin come noi tutti siamo felici per l'apprazzamento.
Viviamo anche noi la situazione di grande periferia che funge da "discarica" di ogni nocività che Firenze voglia nascondere e cento altre nefandezze da parte di amministratori che si arrogano il privilegio di decidere senza durare la fatica di governare, tutta Italia è paese. La base di tutto, ma non credo vi si insegni niente, è la ricerca del contatto con la popolazione, volantinaggio, presenza nei luoghi più frequentati nelle ore di punta, l'informazione prima di tutto, insomma. E', come sappiamo, una strada che finisce per tutti quelli che lottano per i diritti irrinunciabili, solo al momento in cui il decisore politico fa un passo indietro sulle scelte stupide e ingiuste. Forza! a voi come a noi e tutti quanti lottano contro le nocività inutili. Non è poco che almeno ufficialmente abbiate il sindaco dalla vostra parte! penso che possa essere più semplice dare il buon esempio e avviare, chessò, una raccolta differenziata porta porta, con certificata destinazione al recupero e al riciclo dei materiali post consumo raccolti, magari intervenendo con controlli puntuali sui vari Consorzi addetti alla gestione dei materiali raccolti separatamente. Occorrono pochi mesi per dimostrare così che si rimane con in mano residui non riciclabili in quantità inferiori a quanto residuerebbe dal forno dell'inceneritore (nel caso dell'inceneritore molto pericolosi però, e difficili da stoccare...)

Un saluto

Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy
Ultimo aggiornamento ( domenica 14 gennaio 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2019 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.