Home arrow Notizie arrow Dal coordinamento dei comitati arrow Per dare un futuro alla Piana fiorentina
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Articoli correlati
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 131486017
Calendario Eventi
Agosto 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
2930311 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1
Ultimi Eventi
'24/08/19'
A Capannori, per colpire le mire di Rossi&C...
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale







Per dare un futuro alla Piana fiorentina PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
mercoledý 30 gennaio 2019

http://www.perunaltracitta.org/2019/01/22/poche-semplici-ragioni-per-dare-un-futuro-alla-piana-fiorentina/

 

Poche, semplici, ragioni per dare un futuro alla Piana fiorentina


Le ragioni di fondo della nostra opposizione all’aeroporto ed all’inceneritore stanno nella assoluta incompatibilità di queste opere con la Piana Firenze-Prato-Pistoia e con le condizioni di vita delle popolazioni, già messe a dura prova da un territorio ormai saturo di funzioni e di inquinamenti. Non c’è più lo spazio per realizzare in sicurezza una struttura aeroportuale da 5 milioni di passeggeri all’anno, con il suo pesante impatto sulla salute e sull’ambiente (rumori, polveri, vibrazioni..), mentre già l’attuale scalo di Peretola (2,5 milioni di passeggeri all’anno) è diventato da molti anni insostenibile per gli abitanti delle zone vicine, Peretola, Brozzi, Quaracchi, Le Piagge (vedi prescrizioni non attuate del 2003).

 

Poche, semplici, ragioni per dare un futuro alla Piana fiorentina


Le ragioni di fondo della nostra opposizione all’aeroporto ed all’inceneritore stanno nella assoluta incompatibilità di queste opere con la Piana Firenze-Prato-Pistoia e con le condizioni di vita delle popolazioni, già messe a dura prova da un territorio ormai saturo di funzioni e di inquinamenti. Non c’è più lo spazio per realizzare in sicurezza una struttura aeroportuale da 5 milioni di passeggeri all’anno, con il suo pesante impatto sulla salute e sull’ambiente (rumori, polveri, vibrazioni..), mentre già l’attuale scalo di Peretola (2,5 milioni di passeggeri all’anno) è diventato da molti anni insostenibile per gli abitanti delle zone vicine, Peretola, Brozzi, Quaracchi, Le Piagge (vedi prescrizioni non attuate del 2003).

Questi progetti svuoterebbero di significato il Parco della Piana, diventerebbero il nuovo baricentro del territorio e stravolgerebbero definitivamente l’equilibrio di tutta la Piana e delle zone circostanti: le conseguenze sull’insieme del territorio e sulla qualità della vita delle popolazioni, impongono una visione unitaria dei vari problemi e richiedono che tutti i soggetti istituzionali e sociali  della Piana siano coinvolti con piena capacità decisionale nella Conferenza dei Servizi e più in generale nel dibattito pubblico. Occorre respingere altresì con decisione il tentativo di Qthermo di usare il MasterPlan dell’aeroporto per aggirare la sentenza del Consiglio di Stato e ottenere una nuova autorizzazione a costruire l’inceneritore.

Occorre una svolta: per noi il Parco della Piana significa pensare ad un futuro diverso, significa stop alla cementificazione, salvaguardia delle aree verdi, tutela della salute e dell’ambiente, strategia rifiuti zero, rilancio dell’agricoltura, diritti e buona occupazione, diversa mobilità basata sul trasporto pubblico (non su inutili tunnel tav), pieno utilizzo del patrimonio esistente per garantire il diritto alla casa, la scuola e i servizi sociali, partecipazione e coinvolgimento vero degli abitanti.

Denunciamo con forza la logica di scambio tra spostamento del Lago di Peretola in territorio signese (un’operazione assurda funzionale solo a fare la nuova pista aeroportuale) e realizzazione della Bretellina (un intervento necessario e atteso da 50 anni), una vera e propria “prostituzione urbanistica” messa in atto dal Sindaco di Signa. Questa ipotesi è stata poi smentita dalla stessa Regione Toscana non più in grado di garantire la “bretellina”, il cui progetto interferisce con lo spostamento del lago.

In proposito Invitiamo i cittadini a partecipare  al presidio di giovedì 24 gennaio ore 16-19 al Ponte a Signa, promosso dal “Comitato Nuovo Ponte per la Piana” di Signa, insieme ad altre realtà, che con cartelli, striscioni e lenzuola appese alle finestre rivendica la necessità della Bretellina per liberare il Ponte a Signa e le zone limitrofe da un inquinamento insopportabile, dice no all’aeroporto ed allo spostamento del lago.

La ripresa dell’iniziativa diretta dei comitati e degli abitanti (assemblee, manifestazioni, presidio dell’Osmannoro, ricorsi giuridici..) rappresenta la principale garanzia di fronte al tentativo di Rossi, Nardella, Confindustria, Confcommercio, albergatori… di far crescere un “movimento corporativo” trainato da potenti interessi economici, a sostegno dell’aeroporto e delle grandi opere inutili e dannose, come avvenuto a Torino.

Invitiamo i Sindaci contrari o comunque critici verso questi progetti a far sentire la propria voce e mobilitare le popolazioni, senza cadere nella trappola delle “compensazioni”. Rivolgiamo un appello a chi si è sempre detto contrario ad aeroporto e inceneritore, come il Ministro Toninelli ed il M5S, a mantenere coerenza – rispetto agli impegni presi – nell’ambito della Conferenza dei Servizi del 29 gennaio. 

Alterpiana
Assemblea Presidio No inceneritore No aeroporto
Comitato Campigiano No aeroporto
Comitato No aeroporto di Sesto Fiorentino
Comitato No tunnel Tav di Firenze
Comitato Nuovo Ponte per la Piana di Signa

 

 

Commenti (0) >> feed
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy
 
< Prec.   Pros. >
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2019 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.