Home arrow Notizie arrow Notizie arrow Il mondo che pensa anche al domani (segue)
Annunci

 

Il sito ha qualche problema, ci scusiamo per i disagi causati ai lettori, speriamo di risolvere presto!

GRAZIE PER LA PAZIENZA!

 

Benvenuti !
Sul nostro sito Internet

 

Il Coordinamento dei Comitati della Piana dedica questo sito a beneficio di tutti i cittadini interessati.

Email: 
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT.
Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.
Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.
Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro.
Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d'autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.
 
Menu principale
Home
FAQ
Notizie
Documenti
Le alternative
Cerca
Forum
Galleria foto
Contattaci
Web link
Archivio
Articoli correlati
Dal 9 Agosto 2006
Visitatori: 125429898
Calendario Eventi
Giugno 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
27282930311 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
Ultimi Eventi
'15/06/19'
Conferenza del territorio della Piana FI-PO-PT
Galleria fotografica
Archivio
Newsletter

Ricevi via email le nostre notizie

Image


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter settimanale







Il mondo che pensa anche al domani (segue) PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdý 18 gennaio 2019

Francia,Il nuovo piano contro gli interferenti endocrini (che l’Italia dovrebbecopiare)

 

https://ilsalvagente.it/2019/01/16/francia-il-nuovo-piano-contro-gi-interferenti-endocrini-che-litalia-dovrebbe-copiare/46320/

Di Leonardo Masnata

 

I ministridella salute e dell’ambiente francesi presentano una nuova strategia sullesostanze chimiche che possono interferire con il sistema ormonale. A riportarloè il quotidiano francese Le Figaro. ......

Francia,Il nuovo piano contro gli interferenti endocrini (che l’Italia dovrebbecopiare)

Di Leonardo Masnata

 

I ministridella salute e dell’ambiente francesi presentano una nuova strategia sullesostanze chimiche che possono interferire con il sistema ormonale. A riportarloè il quotidiano francese Le Figaro. Cinque anni dopo la formulazione dellaprima strategia nazionale sugli interferenti endocrini, i ministri della sanità e dellatransizione ecologica hanno annunciato l’apertura di una consultazione pubblicasu una nuova tabella di marcia applicabile al periodo 2019 -2022.“Questo piano d’azione – scrive Le Figaro – organizzato attorno a tredicigrandi misure, è stato elaborato in consultazione con parlamentari, organismidi monitoraggio e ricerca e associazioni per la protezione dell’ambiente e laprotezione dei consumatori. I francesi hanno tempo fino all’8 febbraio per farei loro suggerimenti e osservazioni”.

Sostanzenei cibi, negli imballaggi e nella cosmesi

L’obiettivodel piano è proteggere la popolazione dagli interferenti endocrini, sostanzechimiche naturali o artificiali presenti nell’ambiente e in moltiprodotti, tra cui cosmetici, alimenti, imballaggi in plastica, prodotti per lacasa. Il rischio è un effetto sul sistema ormonale in grado di alterare alcunefunzioni, come la riproduzione, la crescita o lo sviluppo.

Lablacklist

Il governofrancese ha in progetto di creare un elenco “valido scientificamente” in cuivengano inseriti tutti i prodotti a rischio in base al tipo di effettoprobabile sull’organismo, insieme al livello di prove a loro carico(comprovato, sospetto o sospetto). Questo lavoro sarà affidata al Safety AgencyNational Food, Ambiente e Lavoro (Anses), responsabile per la valutazione dellesostanze 6 all’anno nel 2019 e nel 2020 e 9 dal 2021. I professionisti dellasalute, che saranno addestrati a sviluppare una prevenzione migliore. Un sitodi informazione pubblica e una campagna sui rischi associati ai prodottichimici saranno lanciati nel 2019 e 2020 e si rivolgeranno principalmente lepopolazioni a rischio: donne incinte, donne e uomini in età riproduttiva, igenitori bambini e adolescenti.

Progettidi ricerca e monitoraggi

I progettidi ricerca per comprendere meglio l’impatto di queste sostanze sulla faunaselvatica e sulla biodiversità, ma anche sulla salute umana, saranno finanziatifino a 2 milioni di euro nel 2019. “Al fine di monitorare l’esposizionegiornaliera della popolazione a tali sostanze, verranno effettuati una serie disondaggi: analisi esplorative su determinati prodotti di consumo (giocattolidestinati a bambini di età inferiore a 3 anni, ad esempio), ma anche su prodottialimentari” continua il quotidiano. I Francesi ora vogliono portare la loroposizione in Ue, dove le misurepreviste sono molto più blande.

Lapolemica sul biologico

Leassociazioni che hanno spinto per una legislazione più dura, pur apprezzando ilpiano, hanno comunque criticato la decisione di lasciare fuori alcune misureproposte durante la consultazione, come la raccomandazione del consumo difrutta e verdura biologica, per le donne incinte e i bambini piccoli. Dettagli,per chi da questo lato delle Alpi, deve constatare che in Italia non c’ènemmeno l’ombra di una strategia nazionale contro gli interferenti indocrini.

Commenti (0) >> feed
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy
Ultimo aggiornamento ( domenica 20 gennaio 2019 )
 
< Prec.   Pros. >
Questo sito è lo strumento di comunicazione del Coordinamento dei Comitati della Piana FI PO PT. Talvolta ospita altri soggetti con comunicazioni condivise.Esso non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica, né è da considerarsi un mezzo d'informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. Il materiale inserito in questo sito proviene da Internet oppure da atti diffusi da altri mezzi di comunicazione oppure prodotti dalle varie realtà componenti il Coordinamento e destinati a essere divulgati, quindi di dominio pubblico e utilizzati senza alcun fine di lucro. Qualora inconsapevolmente il materiale pubblicato vìoli i diritti d´autore, vogliate comunicarlo per una pronta rimozione. I commenti ai post non sono moderati, le/gli autori/trici devono essere registrati per inserire commenti quindi sono rintracciabili anche sotto nikname; si invita alla moderazione e al rispetto.

© 2019 NoInceneritori.org
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.